1

Amministratori condominiali, l’Anaci: “Tempo scaduto, chi non è in regola non può esercitare”

Condominio-Settore-immobiliare-Appartamenti-ImcSono poco più di 250 i professionisti amministratori di condomini e gestori di proprietà immobiliari che hanno provveduto, presso Anaci, all’aggiornamento professionale previsto dalla legge (il D.M. 140/2014), secondo cui, entro il 10 ottobre di quest’anno, ogni amministratore deve aver partecipato a 15 ore di formazione e sostenuto l’esame finale di conferma idoneità per poter mantenere i propri incarichi e assumerne di nuovi. L’aggiornamento formativo in Bergamasca interessa oltre 2mila amministratori di condominio. Il tempo è scaduto, quindi, e per Anaci Bergamo i conti non tornano tanto che, l’associazione di riferimento per gli amministratori di condominio lancia l’allarme: la mancata frequentazione dei corsi di formazione iniziale e periodica porta infatti con sé l’impossibilità di assumere incarichi. «Tutti gli amministratori che non sono ancora in regola devono provvedere al più presto – spiega Agostino Manzoni, presidente di ANACI Bergamo –. In quest’ottica la nostra associazione sta valutando la possibilità di organizzare un ultimo corso di aggiornamento per tutti coloro, non associati compresi, che non hanno ancora ottenuto l’attestato come previsto dalla normativa».