1

Moda, acquisti su. In Lombardia balzo dell’8%

abbigliamento uomoMentre si è ormai chiusa ufficialmente la stagione dei saldi invernali (possibili secondo le norme regionali fino allo scorso 3 marzo), arrivano i dati del monitoraggio realizzato dall’Osservatorio Acquisti CartaSi per Federazione Moda Italia sulle spese effettuate dagli italiani a gennaio 2015 con carta di credito nei settori in abbigliamento, calzature, accessori, pellicce, pelletterie e valigerie ed articoli sportivi. E i numeri sono positivi. Sul piano nazionale gli acquisti sono infatti cresciuti del 6,9% rispetto a gennaio 2014 e in Lombardia l’aumento è stato ancora superiore, pari all’8%. Il dato del comparto moda riguarda una spesa di quasi 1 miliardo e 47 milioni di euro (per l’esattezza, 1.047.186.846 euro), pari al 15,3% delle spese complessivamente effettuate a gennaio dagli italiani. In particolare, hanno registrato le migliori performance gli accessori moda con un +30,6%, gli articoli sportivi (+9,8%), l’abbigliamento (+7,1%) e le calzature (+2,8%). Segno meno, invece, per la pelletteria e valigeria (-7,4%). Molto netto, invece, il calo della pellicceria (-20,1%). Quanto alle evidenze regionali, se in tutta Italia domina il segno positivo, Toscana (+9,8%), Veneto (+9,6%), Friuli Venezia Giulia (+9,5%), Umbria (+8%), Lombardia (+8%), Sicilia (+7,5%) e Marche (+7,1%) si attestano sopra la media. L’Emilia Romagna è nella media (6,6%), seguita da Puglia (+6,2%), Piemonte (+5,4%) e Liguria (+5,2%). Più giù Lazio (+4,9%), Campania (+4,8%), Basilicata e Calabria (+3,1%), Sardegna (+2,9%), Abruzzo e Molise (+2,6%) e Trentino Alto Adige (+1,7%).