IVS, Bergamo torna capitale delle valvole industriali

IVS, Bergamo torna capitale delle valvole industriali

image_pdfimage_print

IVSComincia il conto alla rovescia per la seconda edizione di IVS- Industrial Valve Summit, il più importante evento internazionale organizzato in Italia dedicato alle tecnologie delle valvole industriali e alle soluzioni di flow control, promosso da Confindustria Bergamo ed Ente Fiera Promoberg, in programma a Bergamo il 24 e 25 maggio 2017.
Ribadita la formula vincente della prima edizione costituita dalla presenza contestuale di  un’esposizione fieristica di alto livello che si auspica raggiunga i 7000 mq netti di esposizione per equivalenti 7000 visitatori previsti; la presenza di un Congresso Internazionale promosso e organizzato da ISA (The International Society of Automation); una Conferenza Internazionale dal tema “The valve industry: knowledge exchange and visions for a global future” e numerosi workshop inerenti tematiche di stretta attualità per il settore in oggetto.

A complemento dell’offerta di IVS 2017,.è previsto il programma formativo di Valvecampus ( www.valvecampus.com ), spin off creato in occasione della prima edizione con l’obiettivo di fornire aggiornamenti e formazione continua ai tecnici di settore che, anche per l’edizione 2017 vedrà l’organizzazione di 4 giornate di training/visite in azienda e 12 corsi per le aziende del settore nel 2016/2017 con la presenza di docenti altamente specializzati e corsi attestati Fondimpresa con canali di finanziamento a disposizione delle aziende aderenti. “Non vi è dubbio – sostiene Guido Venturini, direttore generale di Confindustria Bergamo – che la seconda edizione di IVS attesti ancora una volta la volontà delle imprese appartenenti alla filiera dell’oil&gas, per buona parte milanesi e bergamasche, di riconfermarsi realtà di eccellenza e punto di riferimento internazionale. Fare sistema è il messaggio -ribadisce Venturini – che emerge dalle aziende che hanno aderito all’iniziativa e che sono state capaci di attrarre operatori commerciali e tecnici specializzati provenienti da tutto il mondo”. Che la squadra sia la forza e il territorio un fattore strutturale importante, lo conferma anche Ivan Rodeschini, presidente di Promoberg, che nel ricordare la vicinanza del quartiere fieristico all’asse autostradale Torino-Milano-Venezia e al terzo aeroporto italiano per numero passeggeri (oltre 10 milioni nel 2015), riconferma la posizione strategica per un evento di caratura internazionale. Arte, cultura ed enogastronomia d’eccellenza, presenti a livello locale, costituiscono un utile e funzionale complemento dell’offerta.