1

Farmacie, accordo tra Farbanca e Asconfidi Lombardia

Asconfidi Lombardia ha siglato un accordo con Farbanca a sostegno delle imprese del commercio che operano nel settore farmaceutico, chiamate ad erogare servizi e prestazioni professionali ai cittadini e a diventare “farmacie di servizi”. L’istituto di credito Farbanca – nato nel 1997 per iniziativa di oltre cento farmacisti ed esponenti di associazioni di categoria specializzato nell’offerta di servizi finanziari e bancari dedicati al mondo della Farmacia del Gruppo Banca Popolare di Vicenza – mette a disposizione, oltre a prodotti bancari dedicati alla gestione delle imprese che operano in questo settore, un plafond a tasso agevolato da destinare a richieste di finanziamento garantite da Asconfidi Lombardia e finalizzato a nuovi investimenti o ristrutturazioni aziendali. A questo si sommano le garanzie che Asconfidi Lombardia, attraverso l’accordo siglato, potrà concedere su linee finanziarie richieste dalle Farmacie a Farbanca, agevolando l’erogazione del credito.
“La convenzione appena siglata con Farbanca, istituto specializzato nei servizi bancari alle imprese che operano nella commercializzazione di farmaci ed articoli farmaceutici, consentirà ad Asconfidi Lombardia – sottolinea il presidente del Consiglio di Gestione di Asconfidi Lombardia Enzo Ceciliani -,  di poter svolgere la propria attività di servizi per le garanzie ed il credito ad un settore di grande importanza per l’economia del Paese. Asconfidi Lombardia si pone l’obiettivo, grazie alla convenzione sottoscritta con Farbanca, di fornire servizi sempre più efficienti ed efficaci per far fronte alle esigenze di gestione delle farmacie”. La nuova convenzione si aggiunge agli accordi che  il soggetto di garanzia vigilato dalla Banca d’Italia Asconfidi Lombardia, Confidi che interviene fornendo garanzie su crediti bancari alle 55 mila micro e piccole e medie imprese socie, ha siglato con i principali istituti di credito. “La convenzione offre delle linee di credito agevolate per le imprese che operano in un settore di vitale importanza come quello farmaceutico – commenta Antonio Arrigoni, direttore della Fogalco, incaricato da Asconfidi Lombardia di seguire gli accordi con il sistema bancario -.  L’accordo supporta le imprese nell’acquisto della farmacia, nell’anticipo crediti Asl per lo smobilizzo dei crediti e con finanziamenti per riequilibrare la situazione finanziaria o sostenere gli investimenti. In un contesto di inasprimento del costo del credito e in un sistema in cui l’ accesso ai finanziamenti diventa sempre più selettivo, il ruolo dei Confidi assume sempre maggior importanza nel garantire e supportare le piccole imprese attraverso linee di credito dedicate che possano rispondere alle reali esigenze che ogni settore  presenta”. Giampiero Bernardelle, amministratore delegato di Farbanca ha ribadito l’importanza dell’accordo: “L’intesa va a rafforzare il sostegno che il Gruppo Banca Popolare di Vicenza attraverso Farbanca rivolge al comparto della farmacia, settore che presenta importanti opportunità di sviluppo. Farbanca, oltre ad offrire prodotti bancari ed assicurativi su misura per la gestione della farmacia, si conferma come partner finanziario di riferimento in grado di soddisfare le esigenze di gestione, crescita ed evoluzione delle imprese verso la “farmacia dei servizi”. L’accordo con Asconfidi Lombardia consentirà di sviluppare importanti sinergie volte a facilitare l’accesso al credito e alle agevolazioni regionali da parte delle imprese che operano in questo comparto”. Tra le agevolazioni previste dall’accordo, la proposta di un conto su misura delle imprese che operano nel settore, con la possibilità di essere integrato dal Programma Farmacisti con prodotti assicurativi e strumenti di pagamento a condizioni vantaggiose. Una particolare attenzione è riservata al servizio POS e Anticipi Incassi e all’home banking. La linea di finanziamenti dedicata supporta l’acquisto di farmacia, agevola lo smobilizzo dei crediti mediante la presentazione delle Distinte Contabili Riepilogative relative alle forniture effettuate dall’Azienda Sanitaria Locale con la quale il farmacista è convenzionato, offre un finanziamento per operare una ristrutturazione o riequilibrare la situazione finanziaria e supporta investimenti per l’ammodernamento e l’acquisto di beni strumentali. Il progetto “Stop & Start” aiuta i farmacisti ad affrontare un mercato in continua evoluzione ed influenzato da novità normative che richiedono la trasformazione in “farmacia di servizi”, attraverso una consulenza su misura. Il progetto mira a sostenere percorsi di analisi aziendale tesi a rafforzare la struttura patrimoniale e finanziaria della farmacia, individuando posizionamento strategico ed iniziative da intraprendere per migliorare le performance reddituali e competitive. Rientra nell’accordo anche una soluzione assicurativa creata sulle reali esigenze del farmacista che copre l’attività quotidiana con una polizza ad hoc.