Bergamo by night arriva anche in Borgo Palazzo

Bergamo by night arriva anche in Borgo Palazzo

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Si spostano dal giovedì al venerdì e si allargano ai borghi le serate a Bergamo con negozi aperti e isola pedonale. La cosiddetta movida estiva promossa dal Comune in collaborazione con il distretto del Commercio Bergamo Centro comincerà venerdì 12 giugno solo nel centro cittadino, proseguirà il 4 luglio (che però è un sabato, primo giorno di saldi) coinvolgendo Borgo Palazzo e avrà le sue due ultime date il 28 agosto e l’11 settembre, quando a partecipare saranno anche le attività di Borgo Santa Caterina.

I commercianti del Borgo d’Oro hanno ottenuto di organizzare ulteriori due serate, quelle del 10 e 24 luglio, che portano quindi a quattro in totale i loro appuntamenti estivi in strada. Una soluzione intermedia tra la richiesta di sette serate portata avanti sulla scia dei “Venerdì del Borgo” organizzati in passato e l’idea del Comune a concederne solo tre, in abbinamento al calendario del centro, come misura per decongestionare l’area, dove si concentrano i flussi dei giovani, creando i noti problemi per la quiete e l’ordine pubblico.

«Bene l’idea di avviare coinvolgere nelle aperture estive un’area più ampia della città, è un’esperienza pilota che rientra nel progetto più generale di allargare ai borghi il Distretto del commercio  – commenta Pietro Bresciani per l’Ascom –. Sarebbe stata invece incomprensibile la scelta di ridurre drasticamente i Venerdì del Borgo, trattandosi di un appuntamento ormai storico». Da non confondere, tra l’altro, con le semplici aperture dei locali serali. «La manifestazione è un momento nel quale si fanno conoscere nell’insieme le attività commerciali della via, anche quelle diurne – sottolinea Bresciani -. È una vetrina per tutti e può diventare l’occasione per mostrare un volto diverso e un diverso modo di vivere la zona».

Quanto alla novità di Borgo Palazzo, al debutto sabato 4 luglio, l’impegno dei commercianti è quello di organizzare eventi e iniziative di animazione, in mancanza di fondi pubblici.

Su cosa proporre, comunque, la linea è chiara. Tema di tutte le serate sarà infatti il ballo in tutte le sue forme.

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa