Expo, Bergamo lancia il portale 
per promuovere il territorio 

Expo, Bergamo lancia il portale per promuovere il territorio 

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Emozioni, entusiasmo, energia. È con questo spirito che Bergamo si prepara ad accogliere i turisti che, tra un anno, si riverseranno sul suo territorio in occasione di Expo 2015. Si stima che circa 8 milioni di passeggeri atterreranno tra Orio e Linate. E la Bergamasca, da sola, è potenzialmente pronta ad accogliere 6 milioni di persone. Di qui l’esigenza di creare un nuovo sito internet bilingue che funga da bussola per tutti i visitatori spaesati che per la prima volta si troveranno a fare i conti con una nuova realtà ricca di spunti e opportunità da cogliere. Voluto dalla Camera di commercio, in collaborazione con Turismo Bergamo, il portale www.expo.bergamo.it guiderà gli internauti alla scoperta delle numerose attività economiche, culturali, sportive ed enogastronomiche del territorio orobico. “È uno strumento importante per rendere attrattivo il nostro territorio e farlo conoscere a tutti coloro che, nel periodo dell’Expo, decideranno di fare una tappa anche da noi – ha detto il presidente Turismo Bergamo Luigi Trigona – Lo slogan “Idee per Expo” che fa capolino sulla piattaforma è stato tradotto in un logo che mettiamo a disposizione di tutti coloro che vogliono partecipare all’esposizione milanese attraverso la realizzazione di specifiche iniziative”. Basta un click per vedere le immagini più belle di città e provincia, per approfondirne la storia, per scegliere i migliori ristoranti in cui poter assaporare piatti tipici o per tracciare itinerari all’insegna dell’arte e della cultura.
“Il portale – precisa il segretario generale della Camera di commercio Emanuele Prati – vuole venire incontro anche alle esigenze delle imprese orobiche che intendono mettere a disposizione dei Paesi partecipanti all’Expo i loro servizi e le loro competenze. Per questo sul sito abbiamo pubblicato un catalogo dei fornitori che, al momento, raccoglie 366 iscritti ma è aperto a ulteriori adesioni. C’è per esempio un’azienda bergamasca che sta per firmare un contratto per curare l’immagine del padiglione dell’Afghanistan”.
Per rendere ancora più completa la collaborazione fra le istituzioni e le forze economiche locali, è stato inoltre esteso a nuovi partner il “Protocollo per la promozione, ideazione, progettazione e realizzazione di iniziative e attività finalizzate alla valorizzazione del Sistema Bergamo”. Settimana scorsa, in occasione della presentazione del portale, anche Cgil, Cisl e Uil, Confagricoltura Bergamo, Centro etica ambientale e Bergamo Scienza hanno infatti deciso di aderire all’intesa. Il documento, già sottoscritto il 13 febbraio scorso dall’ente camerale, Comune, Provincia, Università, Confindustria, Imprese & Territorio e Diocesi, può ora contare sull’appoggio di nuovi enti che saranno chiamati in causa, attraverso un tavolo di lavoro, per censire le iniziative già avviate dai soggetti firmatari e predisporre un programma di attività, verificandone il progressivo stato di attuazione. Tra i dossier già aperti ci sono la realizzazione di un evento al Kilometro rosso dedicato alle nuove tecnologie per la nutrizione. Il parco scientifico è l’unica location orobica che ha avuto l’approvazione da Expo per ospitare iniziative collaterali. Da maggio a ottobre 2015 il polo tecnologico ospiterà quindi una mostra sull’alimentazione che partirà dai  macchinari per l’agricoltura fino ad arrivare alla lavorazione degli alimenti, al confezionamento e alla grande distribuzione, tutti segmenti ben presenti e di interesse per il mondo imprenditoriale. Il tavolo di lavoro monitorerà anche la partecipazione del Sistema Bergamo al padiglione Italia con uno spazio di rappresentanza e uno stand espositivo, per la durata di una settimana, nell’area del Cardo, uno dei due assi perpendicolari che, insieme al Decumano, formano il masterplan di Expo Milano 2015.

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa