1

Iseo Express, tutto pronto per “catturare” i turisti da Orio al Serio

lovere porto turistico
Una veduta del Porto turistico di Lovere

Per la stagione estiva ormai alle porte i laghi possono giocare una carta in più che potrebbe finalmente far fare un salto di qualità, ma soprattutto di quantità, al turismo dei paesi rivieraschi.

Il progetto “Iseo Express”, il servizio transfer che collega l’aeroporto di Orio al Serio con i laghi d’Iseo e di Endine, firmato Turismo Bergamo, a tre mesi dal debutto, è pronto ad affrontare i mesi più caldi.

L’iniziativa, che ha il sostegno di Provincia di Bergamo e Regione Lombardia, per ora è in fase sperimentale  (il servizio sarà attivo fino al 31 dicembre) ma l’auspicio è che possa diventare definitiva. Il servizio facilita i collegamenti verso i laghi bergamaschi e può rivelarsi strategico per riscattarli e farli diventare mete competitive.  Spiega Demetrio Tomasoni, responsabile Sales & Marketing di Turismo Bergamo: «I turisti in arrivo allo scalo bergamasco possono raggiungere le località rivierasche del Sebino e della Valcavallina attraverso navette a chiamata, senza dover sopportare inutili attese legate agli orari dei servizi pubblici. Attraverso la prima direttrice si raggiungono i comuni di Trescore Balneario, Endine Gaiano, Lovere e in poco più di un’ora si arriva a Pisogne; mentre il secondo percorso tocca Grumello del Monte, Sarnico, Paratico, Iseo e raggiunge Marone in un’ora e 10 minuti».

La procedura è semplice e veloce. La prenotazione del transfer può essere effettuata già al momento della scelta della struttura ricettiva on line sul sito www.iseoexpress.it; una volta selezionato il servizio, i turisti troveranno ad accoglierli in aeroporto un autista e dal parcheggio un’auto o un bus, a seconda del numero dei posti richiesti, li porterà direttamente alle strutture ricettive prenotate. E per i visitatori che si fermeranno almeno una notte in una struttura ricettiva o extraricettiva il ritorno è gratuito. Non solo. I turisti troveranno a bordo della navetta un “welcome kit” con materiale informativo sui laghi. Il servizio delle prenotazioni e l’invio delle auto navetta è affidato all’agenzia di viaggio Ovet – riferimento per  l’incoming – e il coordinamento delle strutture ricettive per la parte bresciana è affidato al consorzio degli operatori turistici Cooptur di Iseo.

«Questo servizio è essenziale. Siamo convinti che la chiave per portare turisti verso i nostri laghi sia potenziare i trasporti e dare un’immagine unica del Lago d’Iseo – dice Tomasoni -. Nel corso di un incontro con le strutture ricettive dei due laghi abbiamo invitato gli albergatori a fare conoscere il servizio tramite i propri siti internet e a costruire dei pacchetti di soggiorno legati agli eventi in programma per attirare i turisti di Orio al Serio. Nell’ambito dei lavori di riorganizzazione dei parcheggi dell’aeroporto c’è anche un’area contrassegnata ‘Iseo express’ in modo che i passeggeri trovino con facilità la loro navetta».

Le strutture ricettive interessate dal servizio transfer laghi sono circa 280. In base alle prenotazioni, le località più richieste sono Sarnico e Iseo mentre i turisti che più apprezzano i nostri laghi sono tedeschi e nordeuropei.