Innovation, Bergamo Sviluppo 
torna di nuovo in campo

Innovation, Bergamo Sviluppo torna di nuovo in campo

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

È ricco anche nel 2014 il programma di attività della terza edizione del progetto “Innovation: the profitable implementation of ideas”, che mira a potenziare le competenze delle aziende locali nelle aree dell’innovazione, dell’internazionalizzazione e dell’aggregazione d’impresa. Obiettivo delle attività formative, seminariali e consulenziali che il progetto propone alle imprese del territorio nel corso dell’anno è fornire strumenti e indicazioni per poter “progredire” negli ambiti di intervento previsti, ossia aumentare la propria capacità competitiva e di sviluppo nei mercati di riferimento/interesse.
Alcune iniziative sono già state avviate, come lo Short Master in Internazionalizzazione d’Impresa, che si è appena chiuso con una conferenza stampa dedicata a cui sono stati invitati tutti i 33 partecipanti (titolari di imprese/soci/amministratori, manager e personale aziendale facente parte delle aree commerciale/marketing o produzione). «Si è trattato – come spiega il presidente di Bergamo Sviluppo, Angelo Carrara – di un nuovo percorso, della durata di 56 ore, che abbiamo pensato di realizzare con cadenza settimanale di 8 ore, nell’ambito del quale sono stati analizzati i diversi aspetti che l’impresa che decide di avviare un percorso di internazionalizzazione deve affrontare, anche da un punto di vista legale, fiscale e doganale». «Un taglio pratico e 9 le aree tematiche affrontate – precisa Gianluigi Viscardi, delegato all’innovazione dell’Azienda Speciale – che hanno spaziato dall’orientamento ai mercati internazionali al business planning, dalle strategie per l’internazionalizzazione alle tecniche di vendita nei mercati esteri, dalla scelta degli assetti organizzativi al supply chain management e ancora dalla fiscalità alla contrattualistica internazionale».
Il progetto mette anche a disposizione delle aziende richiedenti check-up aziendali gratuiti propedeutici all’ottenimento di interventi di consulenza mirata nelle 3 differenti aree oggetto dell’iniziativa. «Sono 60 le imprese che potranno beneficiarne nei prossimi mesi – sottolinea il drettore di Bergamo Sviluppo, Cristiano Arrigoni -. La raccolta delle richieste e la relativa selezione si è infatti chiusa da poco e sono in corso i check-up aziendali per l’individuazione dei fabbisogni che porteranno poi ad erogare 3.690 ore di consulenza personalizzata gratuita».
L’offerta del progetto prevede inoltre seminari e business focus in tema internazionalizzazione e un corso dedicato ad approfondire la metodologia Triz (approfondimento nel box sotto). Tutte le iniziative formative/informative sono gratuite per le imprese e realizzate con il coinvolgimento delle Organizzazioni di categoria del territorio e il supporto tecnico sia di NIBI (Nuovo Istituto di Business Internazionale) sia del Centro per l’innovazione e la gestione della conoscenza dell’Università di Bergamo.

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa