Gori a Sorte: “Quanti i treni assegnati a Bergamo?”

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Trenord“Quanti di questi verranno assegnati a Bergamo?” Questa la domanda che il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori rivolge all’Assessore Regionale Alessandro Sorte, dopo l’annuncio di stamane di 100 nuovi convogli in arrivo nel prossimo triennio nell’ambito del trasporto ferroviario regionale.

“E’ certamente un fatto positivo – prosegue Gori – che l’assessore Sorte torni a indicare il Trasporto pubblico regionale come una priorità. L’assessore parla di cento nuovi treni a disposizione dei pendolari entro tre anni. E’ un impegno importante. Ma dove andranno questi treni? Da anni i pendolari bergamaschi segnalano l’assoluta inadeguatezza del materiale rotabile attivo sulle tratte bergamasche: Bergamo-Milano via Treviglio, Bergamo-Milano via Carnate e Bergamo Brescia. Convogli vecchi, in cattive condizioni, senz’aria condizionata. Un solo treno nuovo, un Vivalto, è stato assegnato alle nostre linee sui 40 finora messi in esercizio, e questo nonostante il nodo ferroviario di Bergamo sia tra i più importanti della Lombardia.”

“E’ dunque il momento di chiedere impegni precisi alla Regione – conclude il sindaco di Bergamo -. L’assegnazione dei nuovi treni alle diverse direttrici non è certo il frutto di una decisione estemporanea, ma di una programmazione di lungo periodo. La Regione dovrebbe dunque già essere in grado di indicare le tratte che accoglieranno i cento nuovi treni in arrivo. Quanti di questi verranno assegnati a Bergamo?”

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa