Convention regionale Fimaa: Acquisti in risalita, immobili da investimento in calo

Convention regionale Fimaa: Acquisti in risalita, immobili da investimento in calo

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Il mercato immobiliare bergamasco in risalita, ottimismo e progressiva stabilizzazione, ma anche un calo alla domanda di immobili da investimento: È quanto emerge dai dati presentati durante la prima convention regionale Fimaa Lombardia all’Università di Bergamo, “RΕinterpretare la professione dell’agente immobiliare”. L’incontro è stato dedicato al ruolo dell’agente immobiliare, mentre gli illustri relatori si sono focalizzati sull’andamento e le prospettive del mercato immobiliare, le considerazioni dell’abitare in Lombardia, i bisogni del mercato che cambia e molto altro.
Un dato importante che emerge dalla ricerca Nomisma presentata nel convegno e aiuta a capire come cambia il mercato immobiliare è quello dell’aumento degli acquisti di abitazioni rispetto agli affitti. Su cento operazioni oltre il 53% riguarda compravendita e quasi il 46% l’affitto.

Inoltre, la stessa ricerca dimostra che il mercato immobiliare bergamasco è in risalita raggiungendo 1.582 compravendite residenziali nel 2018 in città, mentre in provincia in totale sono state 10.835.

Contemporaneamente i prezzi per il 2019 presentano una deflazione del -0,3% per le residenze, mentre in crescita (+0,5%) è il costo dei canoni d’affitto.

Come ha notato l’amministratore delegato di Nomisma, Luca Dondi Dall’Orologio “una maggiore efficienza del mercato ha favorito le condizioni per la ripartenza ma i prezzi sono ancora in calo per via di un eccesso di offerta e di una domanda che è andata componendosi in modo differente”.

Inoltre, la domanda di immobili di investimento presenta un calo del 5,6% a Bergamo rispetto la media del mercato nazionale.

“Con grande orgoglio, la nostra città è stata scelta dai presidenti provinciali lombardi per ospitare la prima importante convention del nostro settore” – afferma Oscar Caironi, presidente di Fimaa Ascom Confcommercio Bergamo.

Tra gli illustri ospiti che sono intervenuti nel convegno il presidente di Fimaa Lombardia, Sergio Colombo, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, il presidente di Ascom Giovanni Zambonelli, e il presidente di Camera di Commercio di Bergamo, Paolo Malvestiti.

Santino Taverna, presidente nazionale Fimaa è intervenuto sul tema ‘Interpretare il mercato per guardare al futuro’; Vincenzo Albanese, presidente Fimaa Milano Monza e Brianza parlerà di ‘Relazione umana e strumenti digitali: la consulenza evoluta dell’agente immobiliare’; Luca Dondi Dall’Orologio, amministratore delegato di Nomisma; Enrico Quadri, amministratore delegato di Hgroup Spa, che si è focalizzato sul mercato del credito immobiliare.

Hanno chiuso la giornata con le loro testimonianze, Plinio Agostoni, vicepresidente Icam spa, che ha trasformato la piccola impresa familiare in industria, grazie a tecnologia e standard sempre più alti di qualità; o scrittore Andrea Vitali che ha fatto diventare la sua passione per la letteratura una professione di successo; e Enzo Muscia, presidente di A Novo Italia srl, l’imprenditore che è tornato da titolare nell’azienda che l’aveva licenziato e che ha riassunto 35 operai in cassa integrazione (la sua storia è stata recentemente raccontata in una fiction sulla Rai).
L’iniziativa è stata patrocinata e sostenuta da Fimaa Italia, Fimaa Lombardia e Credipass.

Il video istituzionale: 

https://bit.ly/2Un6Kwi

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa