Cimitero, abolita la tassa di ingressso. Tornano a pagamento le luci votive

Cimitero, abolita la tassa di ingressso. Tornano a pagamento le luci votive

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Bergamo_cimiteroI bollettini per il pagamento del servizio delle luci votive dei cimiteri comunali sono saranno recapitati in settimana nelle case dei cittadini di Bergamo.

Il Comune ha avviato una collaborazione con Poste Italiane, che si occuperà dell’invio della comunicazione a casa degli utenti e delle forme di pagamento: sono previste infatti modalità diverse che vadano incontro alle esigenze di ognuno. Nessuno degli utenti dovrà infatti presentarsi agli sportelli comunali di Palazzo Uffici in piazza Matteotti: si potrà effettuare il versamento negli uffici postali, nei chioschi predisposti di Poste Italiane, tramite il portale dell’ente o, ancora, tramite le applicazioni smartphone o tablet e tramite postepayit.

«Per coloro che scelgono il servizio del Comune di Bergamo – spiega l’Assessore ai Servizi Cimiteriali Giacomo Angeloni -, sarà possibile effettuare il pagamento di anno in anno versando quei 20,49 euro ogni volta, oppure si possono pagare 81,96 euro ogni cinque anni, risparmiando così un’annualità circa. Quanto alle modalità di versamento, chi dovrà pagare riceverà un bollettino postale con una lettera di spiegazione del Comune circa questa scelta entro fine anno. Una volta ricevuta la notifica ci sarà un mese di tempo per effettuare il pagamento».

Al pagamento del servizio seguirà la ripresa dei lavori di sostituzione delle luci votive con la tecnologia led. «La metà delle luci – continua Angeloni – è già a led, grazie a un intervento avviato tra il 2008 e il 2009 dalla giunta Bruni. L’amministrazione Tentorio aveva sospeso l’operazione e l’aveva cancellata dal piano delle opere pubbliche. Abbiamo deciso di proseguire su questa strada, che consente di risparmiare energia, e contiamo di sostituire il resto delle luci nei prossimi mesi».

La decisione di reintrodurre il pagamento del servizio segue la cancellazione della tassa («semplicemente odiosa» secondo Angeloni) di 120 euro per ogni salma in ingresso nei cimiteri cittadini. «Basti pensare – continua Angeloni – che l’ingresso al cimitero anche solo per avvalersi del servizio di cremazione corrispondeva al pagamento assurdo di 120 euro. Crediamo che debbano essere a pagamento i servizi, soprattutto se di qualità, e non questo tipo di operazioni, che non fanno che gravare inutilmente sui parenti dei defunti».

Altra novità per quello che riguarda gli Uffici di Concessione Cimiterale: dal 15 ottobre il servizio si trasferisce all’interno di Palazzo degli Uffici in piazza Matteotti, unificando tutti i servizi cimiteriali del Comune di Bergamo. «In questo modo – conclude Angeloni – riteniamo di favorire i nostri cittadini che così potranno svolgere le pratiche necessarie presso sportelli molto vicini tra di loro».

Gli orari di apertura al pubblico:

Da lunedì a venerdì al mattino dalle ore 8.30 alle ore 12.45 e al pomeriggio dalle ore 14 alle ore 15.45. Il sabato e nei giorni prefestivi dalle ore 8.30 alle ore 12.15 il servizio è aperto esclusivamente alle onoranze funebri per il disbrigo delle pratiche di servizi funebri.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al numero 035 399275, fax 035 399379, email servizicimiteriali@comune.bg.it.

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa