Centro Missionario, Ascom e Websolidale a sostegno delle missioni nel mondo

Centro Missionario, Ascom e Websolidale a sostegno delle missioni nel mondo

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Raccolti oltre 58mila euro.  Solidarietà in campo dalla striscia di Gaza al Mozambico, dal Brasile a Siria e MaroccoSi è conclusa l’iniziativa di Natale, che quest’anno è giunta alla sua 20^ edizione, promossa da Centro Missionario Diocesano, Ascom Confcommercio Bergamo e Websolidale onlus particolare; il percorso pensato e gli obiettivi prefissati si sono inseriti nel contesto del cammino ecclesiale italiano che in modo particolare sta cercando di riflettere e vivere in uno stile sinodale. L’attenzione verso il mondo della fragilità e della povertà è stata al cuore di questa campagna finalizzata in special modo al sostegno di tre progetti missionari: per ognuno di loro si è offerta una serata di ascolto, di riflessione e di preghiera. Il progetto in Brasile a favore delle Suore Figlie del Divino Amore che a Gamaleira hanno costituito un dopo scuola per i figli delle famiglie più povere, è stato presentato giovedì 7 dicembre nella Chiesa di  Monterosso in città, nella cornice di un concerto offerto dall’orchestra d’archi “La nota in più”. Il progetto a favore della Terra Santa e, in particolare, delle famiglie, dei bambini e della popolazione più fragile che vive nella striscia di Gaza, è stato presentato la sera del 9 dicembre al Tempio Votivo della pace: grazie al canto degli Harmonici e della Corale di Stezzano, si è innalzata la preghiera perché la pace possa essere costruita. Il progetto per il Mozambico, in una missione dove opera la Sacra Famiglia di Martinengo, era a favore del completamento della costruzione di un asilo per i bambini delle famiglie meno abbienti. Il pomeriggio della domenica 17 dicembre la Chiesa dell’Incoronata ha ospitato i cori propedeutici della Scuola e il coro “Nuove armonie”: in questo contesto è stato presentato il progetto. A questi tre progetti se ne è affiancato un quarto: un aiuto concreto per esprimere la vicinanza dei bergamaschi alle popolazioni di Siria e Marocco duramente colpite dai devastanti terremoti dei mesi scorsi: quest’ultimo progetto ha trovato grande sostegno anche da parte della Caritas Diocesana Bergamasca.
Oltre alle serate di presentazione, altre iniziative sono state proposte con l’obiettivo di far conoscere i progetti e sostenerne la fattibilità: in primis il testimonial dell’iniziativa, il kit con 4 tovagliette realizzate in tessuto aguayo da un Club de Madres di Potosì, in Bolivia. Sono stati distribuiti 450 kit. Nel cuore della Campagna è stato collocato il concerto di Natale, che, come tutti gli anni, è stato occasione preziosa per far giungere a tutti i missionari gli auguri natalizi. Il concerto affidato ai giovani della band del The Sun, si è rivelato una occasione preziosa anche per ascoltare testimonianze di fede e di solidarietà che hanno avuto come protagonisti gli stessi giovani della band. Nel contesto del Concerto il riconoscimento del Premio Papa Giovanni a tre missionari bergamaschi e a una realtà ecclesiale: suor Clea Rota, suora Orsolina di Gandino per più di cinquant’anni in Etiopia e Kenya; padre Gianalfonso Oprandi, missionario Saveriano in Bangladesh; don Pierluigi Manenti, sacerdote diocesano da 25 anni missionario a Cuba (e prima per 18 anni in Bolivia). La realtà ecclesiale alla quale è stato riconosciuto il premio è la Valle Imagna,che si sta prodigando in un significativo processo di accoglienza e integrazione di molti piccoli ucraini scappati dalla guerra. Molto partecipato, grazie alla collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale, dell’Ufficio Diocesano della Pastorale Scolastica e dell’Ufficio Pastorale dell’Età Evolutiva, il concorso artistico per le scuole di ogni ordine e grado. Gli elaborati dei ragazzi sono diventate cartoline solidali che, attraverso la piattaforma  www.websolidale.org,  sono state spedite in tutto il mondo. Quest’anno si è raggiunto il record di 30.000 cartoline spedite. Il bilancio complessivo dell’iniziativa, al netto delle spese sostenute, vede devolvere 56.808,00 euro (di cui 40.000 ai quattro progetti, 4.808,00 ad altri progetti, 12.000 per il premio Papa Giovanni).

Il concorso scolastico. Le scuole e gli oratori premiati

Sono stati premiati i bambini e gli studenti (Infanzia – Primaria- Secondaria I grado- Secondaria II grado) e gli Oratori per il concorso scolastico delle cartoline solidali. Scuole Infanzia: Maria Immacolata di Viadanica; “Don Francesco Garbelli” di Bergamo; Fondazione “SS Innocenti “ Val Brembilla. Scuola primaria: Scuola primaria di Gandino; IC “E. Donadoni” di Adrara San Martino; Scuola Primaria di Casazza. Scuola secondaria di primo grado:  Scuola “Daniele Spada” di Sovere; Scuola  “San Giuseppe” di Valbrembo. Scuola secondaria di secondo grado: Liceo “Lorenzo Federici” di Trescore Balneario; “Istituto Guido Galli” di Bergamo. Oratori:  Oratorio di “Sant’Anna” Bergamo e  Oratorio “San Giovanni Battista e  Sant’Alessandro Martire” di Viadanica.

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa