Brevetti, Bergamo terza in Lombardia dopo Milano e Brescia

Brevetti, Bergamo terza in Lombardia dopo Milano e Brescia

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Il 2015 è stato un anno di grandi novità per quanto riguarda le procedure di deposito brevettuale in Italia. Stando ai dati diffusi dalla Camera di Commercio, Bergamo si conferma la terza provincia lombarda per numero di depositi (24), dopo Milano (627) e Brescia (73), come si evince dai dati dell’UIBM riferiti al periodo tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2015 (ultimi dati disponibili). Dal 18 maggio 2015 sono entrate in vigore importanti novità: nuova modulistica e soprattutto nuove modalità di deposito telematico e cartaceo dei titoli brevettuali. Da tale data, il deposito telematico delle domande di brevetto per invenzione industriale e modelli di utilità, delle domande di registrazione di disegni e modelli e di marchi di impresa, delle istanze connesse a dette domande e dei rinnovi dei marchi può essere effettuato esclusivamente attraverso il portale dei servizi on line dell’Uibm. È comunque ancora previsto il deposito del modulo di domanda cartaceo sempre presso la Camera di commercio. Quest’opzione è utile soprattutto per chi richiede saltuariamente la registrazione di un marchio o di un disegno o la concessione di un brevetto, in quanto l’invio telematico diretto richiede dimestichezza con lo strumento. Con il deposito cartaceo è la Camera di commercio a ricevere e trasmettere telematicamente la domanda attraverso il portale, generando sia una ricevuta di presentazione, sia il modulo F24 per il pagamento

I depositi presso la Camera di commercio di Bergamo per tipologia di brevetto

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa