Borgo San Leonardo, 
“prove tecniche” di rilancio

Borgo San Leonardo, “prove tecniche” di rilancio

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

L’Associazione per il Borgo San Leonardo si fa grande, andando ad abbracciare anche piazza Pontida in occasione del Busker Festival, organizzato all'indomani della “movida” del distretto cui il borgo ha iniziato a prender parte da questa estate. Dal 13 al 15 settembre, via San Bernardino, via Moroni e largo Cinque Vie ospiteranno artisti di strada con esibizioni all’insegna della musica, dell’arte e del teatro, a suon di acrobazie e giocolerie. La manifestazione, che ha ottenuto il patrocinio del Comune nell’ambito della rassegna Bergamo Estate e anche quello dell’Ascom, sarà ad ingresso libero e il calendario degli eventi dislocati lungo le vie del Borgo – con largo Cinque Vie eletto punto di partenza e vero e proprio teatro en plein air di ogni esibizione – sarà disponibile la settimana prossima, con tanto di mappa degli appuntamenti e descrizione degli artisti e della tipologia degli spettacoli. Gli eventi si spingeranno anche nel cortile della clinica Palazzolo per portare un tocco di magia e allegria ai ricoverati e coinvolgeranno anche la Biblioteca Tiraboschi. Davanti all’ingresso della biblioteca cittadina un madonnaro conquisterà con la sua arte effimera un pezzo di tela d’asfalto, realizzando una grande opera; all’angolo della biblioteca verrà installato il Container Spaco, dove gli architetti proporranno installazioni da abbinare a poesie, offrendo uno sguardo diverso sulla città. Sarà indetta anche una vera e propria caccia di storie per stimolare la creatività dei bambini nell’inventare un racconto, mentre nell’atrio si terrà la mostra fotografica “In atto visivo”. Per l’evento, grazie all’opera di sensibilizzazione verso i proprietari degli immobili, saranno aperti alcuni negozi sfitti o chiusi da tempo, pronti a diventare contenitori di idee e spettacoli o a trasformarsi in aree relax per una breve sosta da uno show all’altro. «Ci saranno un’esposizione di oggetti realizzati in plexiglass, un laboratorio dedicato al cinema e non mancheranno altre sorprese – spiega Milena Lazzaroni, titolare dello studio fotografico e di eventi Mile in via San Bernardino, cui è affidata la direzione artistica del festival -. L'intenzione è di trovare con i proprietari immobiliari una destinazione ai negozi sfitti anche dopo il festival, che rappresenta un primo importante test». Nel fine settimana del Busker Festival ci saranno esposizioni e street show per tutti: in via San Bernardino ci saranno cinque postazioni, tra mostre e laboratori artistici, mentre via Moroni sarà costellata di sette punti esibizione e non mancherà uno spettacolo davanti all'edicola di via Zambonate. «L'associazione sta lavorando da mesi all'organizzazione dell'evento con l'ambizione che possa diventare un appuntamento di richiamo per la città, che riporti vivacità nel Borgo – sottolinea il presidente dell'associazione per il Borgo di San Leonardo Luciano Piro -. La gente ha voglia di stare insieme e condividere l'atmosfera di festa e questo è il regalo che vogliamo fare al borgo e all'intera città». 

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa