A Costa Volpino è nato il “Giardino degli abbracci”

 

11902560_894681843914080_2053350256369302313_n

Costa Volpino crea un giardino speciale, pensato per i bambini in difficoltà. Si chiama “Il Giardino degli Abbracci’ ed è uno dei primi parco giochi in Italia per disabili. La struttura nasce su iniziativa dell’Assessorato ai Servizi Sociali di Costa Volpino e del gruppo di genitori che hanno dato vita allo spazio “La Stanza di Lulù” ed è il risultato di una rete di solidarietà e impegno che ha coinvolto famiglie e imprese private della zona.
“Il progetto è nato circa un anno fa ed è stato finanziato quasi interamente dai privati  – spiega Patrick Rinaldi, assessore ai servizi sociali di Costa Volpino -. L’Amministrazione ha pagato gli scavi poi alcune imprese locali, a partire dalla stessa che ha realizzato gli scavi, e alcuni cittadini hanno contribuito alle spese per realizzare e allestire il parco. Volevamo che fosse un progetto della Comunità, che fosse l’esempio di come insieme si possano fare progetti di grande valore sociale e così è stato. L’iniziativa ha da subito raccolto grande generosità e partecipazione. Addirittura una bimba ha rinunciato a realizzare le bomboniere della sua cresima per comprare un pannello musicale per il parco”.
Il giardino è stato realizzato in uno spiazzo di verde vicino alla Domus civica, alla Stanza di Lulù e alle sedi delle associazioni di volontariato e ospita un’altalena attrezzata per la salita con la carrozzina, uno xilofono verticale con canne di varie dimensioni e un martelletto dove i bimbi in carrozzina e i bimbi non vedenti potranno suonare, targhe in braille, cespugli di erbe aromatiche, pietre con scolpiti in bassorilievo visi con varie espressioni (il gioco consisterà nel chiudere gli occhi, toccare le pietre e capire la loro espressione), una casetta per lo scambio di libri in braille e in simboli. A breve verrà inoltre posata una giostra interrata e posta al livello del prato per permettere anche ai bimbi in carrozzina di salire. “Il nome Giardino degli abbracci viene da un’iniziativa che abbiamo promosso lo scorso natale sotto i portici “Free Hugs” (abbracci liberi) – dice Rinaldi – l’abbraccio rende l’idea dell’accoglienza e della vicinanza, l’abbiamo trovato perfetto per il parco”.
Il Giardino sarà aperto a tutti i bimbi, non solo ai piccoli con disabilità. E’ stato inaugurato domenica 13 settembre, alle 16, con uno spettacolo di giocoleria, laboratori,  letture di avvicinamento alla Lis (Lingua dei segni) e un momento di abbracci liberi con i ragazzi e le ragazze del gruppo ‘Free Hugs’. E ci sarà anche un pannello che darà le istruzioni su come abbracciare: le prime regole sono avvicinarsi piano e chiudere gli occhi.
Per la durata dell’inaugurazione l’Amministrazione promuoverà un’iniziativa insolita, l’inversione dei parcheggi: il piazzale del municipio offrirà solo un posteggio per i normodotati, gli altri saranno tutti riservati ai disabili per sensibilizzare i cittadini a non occupare in modo improprio i posteggi riservati “Forse così la gente capirà l’importanza dei parcheggi riservati per chi non può camminare o ha difficoltà a farlo” afferma Rinaldi.

 

 

Copyrights 2006-2022 – Iniziative Ascom S.p.A. – P.iva e C.F. 01430360162