1

Scocca l’ora di Passeggiar Gustando

Domenica 27 ottobre è tempo di Passeggiar Gustando, la festa del commercio e della famiglia promossa dagli alimentaristi dell’Ascom e dai panificatori dell’Aspan, che allestiscono una tavolata a cielo aperto nel cuore di Bergamo. Fissata in origine il 6 ottobre e rimandata a causa delle condizioni meteo, la manifestazione sarà sul Sentierone dalle 10.30 alle 18, offrendo la possibilità di assaggiare i prodotti ed i piatti del territorio selezionati e preparati dai negozianti.
L’iniziativa vuole infatti portare in primo piano le attività di vicinato, il loro ruolo di servizio all’interno dei centri urbani e ricordare il grande patrimonio di relazioni che i piccoli commercianti custodiscono con il proprio lavoro quotidiano. Concetti che quest’anno vengono amplificati dalla collaborazione del Distretto del Commercio che, in occasione della manifestazione, promuove l’apertura dei negozi del centro e la realizzazione di allestimenti legati dal filo conduttore del colore giallo, nell’ambito del progetto “Una luce per Expo” che ha già visto la città vestirsi di blu, verde e rosa nelle serate di “Vivi Bergamo il Giovedì”.
Per accedere alle degustazioni occorre dotarsi alla cassa dei gettoni della solidarietà (offerta minima di 5 euro per tre degustazioni con acqua, vino e pane offerti), con i quali “acquistare” le proposte che stuzzicano di più e contribuire alla raccolta fondi benefica che ogni anno caratterizza l’appuntamento. Facendo tappa dai gastronomi si potrà spaziare tra i salumi e i formaggi tipici presentati con la collaborazione dei consorzi di tutela o optare per piatti caldi, come il risotto, la zuppa di cereali e la polenta taragna. Dai macellai, immancabili le carni alla griglia, mentre chi preferisce rinfrescarsi con la frutta di stagione può rivolgersi ai fruttivendoli. I fornai Aspan sfoderano infine i loro progetti legati al territorio, la Garibalda, la Torta di Sant’Alessandro ed il pane realizzato con il grano coltivato in Bergamasca. Il tutto sarà accompagnato da musica e spettacoli per grandi e piccini, a sottolineare l’idea della festa per tutta la famiglia. La manifestazione è realizzata anche con la collaborazione della Pia Unione San Lucio, storico sodalizio tra gli alimentaristi bergamaschi che fa capo all’Ascom. In totale saranno così impegnati circa 50 operatori.
Il ricavato sarà devoluto al fondo diocesano di solidarietà Famiglia e Lavoro attraverso il fondo Ascom aperto presso la Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus. Si tratta di un progetto della Caritas inteso come “servizio-segno” verso le famiglie che si trovano in una condizione di forte difficoltà sociale per la perdita del lavoro.