Attrarre le imprese in città? «E’ una svolta»

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Paolo MalvestitiPer il presidente della Camera di Commercio e dell’Ascom di Bergamo, Paolo Malvestiti, il piano di incentivi per attrarre imprese innovative varato dal Comune di Bergamo rappresenta una svolta per la quale ormai «i tempi sono maturi». «L’iniziativa dell’Amministrazione, che dà il la e sostiene una nuova prospettiva per lo sviluppo della città, è in sintonia con il lavoro di ricognizione e reindirizzo che l’ente camerale ha promosso commissionando il nuovo rapporto Ocse, che presenteremo a breve – dichiara –. È indubbio che oggi serve correggere il tiro sulle esigenze e le opportunità del territorio e l’impegno messo in campo dal Comune di Bergamo con questo progetto è significativo, visti gli sgravi importanti previsti per i nuovi insediamenti innovativi. Ma nel piano c’è anche un sensibile alleggerimento della burocrazia – fa notare – e questo va a vantaggio di tutte le imprese, di tutti i settori, che già operano in città». Valorizzare l’attrattività di Bergamo in questo momento significa anche potersi inserire in quel moltiplicatore di opportunità che è l’Expo milanese «sulla quale – rimarca Malvestiti – crediamo molto». «Un po’ come è avvenuto con i distretti del commercio, che hanno portato alla luce l’importanza di un’azione di sostegno a negozi ed esercizi – rileva – ora si pensa al settore industriale: è un passo avanti nel supporto e nella valorizzazione del ruolo delle imprese».

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa