In Fiera gennaio è il mese 
dell’Arte e della Cultura

In Fiera gennaio è il mese dell’Arte e della Cultura

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Il nuovo anno fieristico della Promoberg si apre come consuetudine con i due appuntamenti dedicati all’arte e alla cultura: BAF (Bergamo Arte Fiera) e BergamoAntiquaria. Il primo evento, dedicato all’arte moderna e contemporanea, sarà allestito alla Fiera di Bergamo dal 10 al 13 gennaio 2014, mentre BergamoAntiquaria seguirà dal 25 gennaio al 2 febbraio.
Le due manifestazioni si ripresentano con un’importante novità. Da quest’anno, infatti, Promoberg ha acquisito da MediaConsulter tutti i diritti di BAF e BergamoAntiquaria e Sergio Radici, patron di Media Consulter, continuerà a curare i due appuntamenti in qualità di direttore artistico.

BAF sarà animata da oltre ottanta gallerie, tra le più importanti in Italia e presenti agli appuntamenti nazionali ed internazionali più affermati. La mostra, allestita su 6.500 metri quadrati di superficie, si presenta come un insieme armonico, senza divisioni in settori, in cui le articolazioni tematiche forniscono diverse opportunità per confrontare le molteplici anime dell’arte del Novecento e della produzione attuale. Ai visitatori si offre quindi un percorso di alta qualità artistica e culturale, dove accanto alle opere di artisti ormai “storicizzati”, saranno esposte nuove proposte attentamente selezionate. Ma BAF ha avuto anche il grande merito, nei suoi intensi primi dieci anni di vita, di andare ben oltre l’essere un Salone espositivo di alta qualità. L’evento ha incluso, infatti, sin dal suo debutto, un ricco calendario di eventi collaterali. Appuntamenti artistici, culturali, storici e di approfondimento, che hanno coinvolto trasversalmente, oltre agli esperti e agli appassionati del settore, anche molte persone che non si erano mai avvicinate prima alle mostre-mercato. Gli eventi collaterali di BAF 2014 avranno quali protagonisti Gabriele Basilico, Umberto Carrara, Margherita Leoni e Mariella Bettineschi.

È invece giunta all’undicesima edizione BergamoAntiquaria, la mostra mercato di alto antiquariato, che torna con il suo inconfondibile format capace di fondere il fascino della tradizione con le esigenze di un mercato moderno e dinamico. Il nuovo appuntamento vedrà la partecipazione di 80 gallerie, scelte dall’organizzazione per consentire al pubblico un percorso rappresentativo del complesso panorama antiquariale italiano. Gli espositori, ognuno con le proprie specificità, provengono in particolare dai centri cardine del settore. Oltre che da Bergamo, arrivi quindi soprattutto da Brescia, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli.
La mostra racchiude le specificità artistiche e culturali di tutto il panorama italiano in una visione d’insieme ampia ed eterogenea che naturalmente volge lo sguardo oltralpe. Dagli arredi lombardi a quelli dello Stato Pontificio, dai mobili Genovesi a quelli del Regno delle due Sicilie, dall’Impero Francese al Vittoriano inglese. La ricca esposizione comprenderà gli argenti francesi e inglesi, ma anche quelli con il marchio della Lanterna o di Valadier, dipinti veneziani, della scuola romana, ma anche degli orientalisti, guaches napoletane, macchiaioli toscani ma anche acquarelli inglesi di viaggiatori del Gran Tour. E poi, vetri, porcellane, maioliche, gioielli, per soddisfare gli appassionati più esigenti e gli innamorati dell’ultima ora.
A BergamoAntiquaria spazio anche per un omaggio all’Accademia Carrara, che, nonostante la chiusura per i lavori di ristrutturazione, non ha mai smesso totalmente la sua attività.
Info http://www.promoberg.it

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa