Il ricordo / 
Addio a Calegari, 
una vita 
al servizio 
dell’Associazione

Il ricordo / Addio a Calegari, una vita al servizio dell’Associazione

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Si è spento lo scorso 28 settembre a Gorle il comm. Italo Calegari, per tanti anni alla guida dell’Associazione Artigiani di Bergamo, oltre che presidente della Cooperativa artigiana di garanzia, vicepresidente del Consorzio fidi – Confiab e titolare di diverse cariche regionali e nazionali.
Laureato in Economia e Commercio all’Università Cattolica di Milano, Calegari dal 1969 era imprenditore artigiano, titolare con i fratelli di un’azienda specializzata nella produzione ed installazione di impianti di riscaldamento e condizionamento a Grassobbio. La sua carriera nell’Associazione Artigiani era iniziata con l’iscrizione nel 1964, quindi nel 1988 era stato eletto componente del consiglio direttivo, nel 1994 componente di giunta, tesoriere e vicepresidente e nel dicembre 1994 era divenuto presidente, carica che gli venne confermata per le tre tornate elettorali successive. Nell’ambito dell’Associazione Artigiani si era sempre occupato dei problemi del credito e la sua gestione attenta ed oculata ha consentito all’Associazione di mantenere la propria solidità economica a fronte di investimenti importanti, quale la costruzione nel 2007 della nuova e moderna palazzina adibita a sale riunioni nella sede centrale di Bergamo. La famiglia artigiana, il presidente di Confartigianato Bergamo Angelo Carrara, la giunta esecutiva, il consiglio direttivo, il direttore Stefano Maroni e tutta l’organizzazione, e il Confiab con il presidente Angelo Ondei, il consiglio direttivo, il direttore Antonella Bardoni e tutto il personale, si stringono attorno alla moglie Terry e ai figli Marco e Valentina, ricordandolo quale esempio di onestà, lungimiranza, impegno e iniziativa a favore del comparto artigiano bergamasco.

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa