1

Il concorso letterario che regala pane e libri

Non sta solo facendo crescere, con i suoi corsi, la nuova generazione di panificatori e pasticcieri. Il Centro di Formazione professionale di Treviglio dell’Abf (Azienda bergamasca formazione) ha scelto di promuovere una riflessione letteraria e culturale sul pane e la panificazione varando il suo primo concorso letterario sul tema. Intitolato “Il Pane”, è un invito agli amanti della scrittura di tutte le età a cimentarsi in un elaborato che ruoti attorno a questo prodotto, tanto antico e simbolico quanto semplice e quotidiano. Il concorso chiede proprio di soffermarsi sul consumo giornaliero e sull’evoluzione del prodotto artigianale, «quel pane che ancora ci emoziona – scrive la brochure di presentazione -, con le sue fragranze, morbido o croccante, dalle forme più o meno familiari, lavorate da mani sapienti. Un pane che ogni giorno si stiracchia, respira, prende colore, per mostrarsi allo sguardo dei passanti nelle vetrine delle panetterie».
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Aspan, la cartoleria libreria Rossetti di Treviglio, la Biblioteca Comunale e l’Assessorato alla Cultura della Città di Treviglio. Quattro le sezioni: Bambini (alunni della scuola primaria), Ragazzi (scuola secondaria di I grado), Giovani (studenti della scuola secondaria di II grado) e Adulti, per ciascuna della quali sarà selezionato un vincitore. In palio non ci sono assegni o trofei, ma dei buoni acquisto per dieci chili di pane e libri per 75 euro, un riconoscimento schietto, concreto e goloso per gli appassionati di parole e buon pane fresco. Ai gruppi-classe dei vincitori delle sezioni Bambini e Ragazzi sarà inoltre offerta la possibilità di seguire una lezione teorica e pratica di panetteria nel laboratorio di panificazione del Cfp di Treviglio.
Si concorre inviando un’opera inedita in lingua italiana dalla forma di un racconto breve di lunghezza compresa tra le 3.000 e le 6.000 battute (spazi inclusi), scritta al computer (con carattere Garamond, corpo 12 e interlinea singola). La partecipazione è gratuita. La busta dovrà essere consegnata a mano o spedita alla segreteria organizzativa entro le ore 12 del 31 marzo. La giuria è composta da docenti del Centro di formazione, dal sindaco di Treviglio e assessore alla Cultura Giuseppe Pezzoni, dal presiedente dell’Aspan Roberto Capello e da Marta Messa, libraia della cartoleria libreria Rossetti. L’esito del concorso sarà reso pubblico entro il mese di aprile 2014. La proclamazione dei vincitori e la consegna dei premi avverranno durante una cerimonia ufficiale al Cfp di Treviglio.
L’Aspan, che collabora con l’azienda di formazione provinciale nell’ambito dei corsi, ha sposato il concorso come ulteriore opportunità per valorizzare il pane fresco e la produzione artigianale, affidando anche ai propri associati il compito di promuovere l’iniziativa.
Il regolamento ed il moduli di partecipazione possono essere scaricati dai siti www.aspan.it e www.abf.eu (sede di Treviglio/notizie)