1

Febbraio, prezzi in crescita a Bergamo. Rincarano frutta e verdura

frutta-e-verdura-di-stagione-febbraioNel mese di febbraio, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), a Bergamo, si attesta a +0,2%. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), si attesta a +0,7%, in aumento rispetto al +0,5% registrato il mese scorso. La variazione più importante si ha nella divisione “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” con un aumento del +1,9% dovuto principalmente a rincaro di vegetali e frutta. Sono in crescita anche i “Trasporti” a causa del ‘trasporto aereo passeggeri’ e del ‘trasporto passeggeri su rotaia’. Si ha un incremento più contenuto per “Comunicazioni”, “Ricreazione, spettacoli e cultura” e “Mobili, articoli e servizi per la casa”.

La diminuzione più consistente si registra per la divisione “Servizi ricettivi e di ristorazione” con -1,3%, calo causato principalmente dai ‘servizi di alloggio’. Seguono le divisioni “Abbigliamento e calzature e “Altri beni e servizi”. Non si registra nessuna variazione per le divisioni “Bevande alcoliche, tabacchi”, “Servizi sanitari e spese per la salute”, “Istruzione”. Anche per la divisione “Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e combustibili” nessuna variazione, nonostante un aumento del ‘Gasolio per riscaldamento’.