Ascom, la formazione è gratuita  
per dare una mano alle imprese

Ascom, la formazione è gratuita  per dare una mano alle imprese

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Investire in formazione da oggi è possibile anche per le imprese costrette a drastici tagli al budget destinato finora ad aggiornamenti e corsi. Per guardare oltre la crisi ripensare la propria attività e trovare gli strumenti per inseguire le proprie passioni, Ascom mette a disposizione delle imprese e degli aspiranti imprenditori  un calendario di corsi gratuiti grazie al finanziamento camerale pari al 100 per cento dell’importo, da qui alla fine dell’anno. La Camera di Commercio di Bergamo, attraverso l’azienda speciale Bergamo Sviluppo, ha  infatti promulgato nei giorni scorsi  due bandi per favorire l’accesso alla formazione delle piccole e medie imprese bergamasche e supportare gli aspiranti imprenditori residenti nella nostra provincia. Con l’obiettivo di aumentare la competitività del tessuto imprenditoriale, attraverso il rafforzamento professionale ed occupazionale dei lavoratori, l’Ente camerale incentiva il ricorso alla formazione da parte delle piccole e medie imprese, innalzando al massimo, al 100%, la soglia del  rimborso  dei costi dei corsi, contro il 60% di quanto finora  in capo all’istituzione. “Il finanziamento camerale agevola ulteriormente gli iscritti ai corsi e gratifica e premia le imprese che hanno  scelto di investire in percorsi formativi – sottolinea Daniela Nezosi, responsabile dell’area formazione Ascom -. La crisi invita a mettere in campo nuove energie ed idee: il primo corso gratuito per gli imprenditori stimola la creatività  utilizzando gli stati mentali e la strategia di Walt Disney, perché l’arte di risolvere i problemi passa sempre attraverso un corretto atteggiamento nell’affrontarli”.
Il buffet dolce di Enrico Cerea del Relais La Cantalupa da Vittorio, tre stelle Michelin, è il primo corso del calendario Ascom a disposizione dei professionisti della ristorazione. “Non mancano corsi che fanno emergere le qualità dei nostri imprenditori oltre a percorsi atti a migliorare i loro modelli organizzativi e ad incrementare il bagaglio culturale” -aggiunge Daniela Nezosi. La scelta di finanziare integralmente i corsi professionalizzanti e di aggiornamento è nata in occasione del tavolo di concertazione cui partecipano Bergamo Sviluppo e i rappresentanti delle associazioni di categoria: “I bandi danno continuità ai percorsi intrapresi dalle pmi che si sono trovate costrette a ridimensionare il budget dedicato alla formazione  ed offrono a chi intende trasformare un’idea in impresa un incentivo ulteriore   –  dichiara Cristiano Arrigoni, direttore di Bergamo Sviluppo -. La Camera di Commercio ha deciso di confermare anche quest’anno i percorsi che portano le imprese ad investire sul loro futuro e sulla loro crescita. La formazione in un momento di grande difficoltà continua a rappresentare uno degli strumenti fondamentali ed imprescindibili per guardare oltre la crisi”.  Possono accedere  ai corsi Ascom,  a titolo gratuito grazie ai fondi camerali, le imprese regolarmente iscritte alla Camera di Commercio con codice Ateco pertinente e richiesto dal bando. Per maggiori informazioni è possibile contattare Ascom Formazione (035.4185706/ 707).

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa