Aeroporti, Marchi (Save) all’attacco: “L’iniziativa Sacbo a rischio d’infrazione”

E’ Enrico Marchi, presidente di Save che controlla il 40% del Catullo, a intervenire sul ricorso al Tar di Sacbo di Orio al Serio contro l’affidamento da parte dell’Enac dello scalo di Brescia alla Catullo: “L’azione di Bergamo – afferma Marchi – è stata del tutto inappropriata e può creare problemi non solo a Venezia ma al governo italiano e all’Italia, che rischia una procedura d’infrazione”. “Mi auguro che i bergamaschi prendano coscienza della realtà e alla fine recedano da questa azione del tutto incomprensibile – aggiunge Marchi – perché poi, alla fine, se viene tolta la concessione alla Catullo questa viene messa in gara e vincono Francoforte o Parigi. Si tratta di fare gli interessi nazionali e cercare di tenere in Italia le nostre realtà infrastrutturali”.

Copyrights 2006-2022 – Iniziative Ascom S.p.A. – P.iva e C.F. 01430360162