Uganda, magliette dell’Atalanta a ruba tra i bambini

atalanta (2) - CopiaMaurizio Destro, direttore del Dipartimento Scienze Mediche dell’Ospedale di Treviglio, è rientrato nei giorni scorsi dalla missione in Uganda con l’Associazione di volontariato PACE (Prevention And Clinical Education). Ha scatto una serie di toccanti foto dove vengono ritratti i bimbi e le mamme ugandesi che hanno sposato il “Progetto Neonati Atalantini”. Destro è il cofondatore dell’Associazione, nata l’8 dicembre 2010 e presieduta da Francesca Cagnoni, che opera nell’ambito della cooperazione internazionale per lo sviluppo dei Paesi e delle popolazioni più disagiate, sostenendo queste ultime sia dal punto di vista strettamente sanitario, sia di educazione sanitaria. In particolare, i suoi attuali progetti mirano a promuovere e sostenere lo sviluppo della rete sanitaria locale tramite la costruzione e l’implementazione di Ospedali e Dispensari in Uganda e il supporto, anche attraverso momenti di scambio culturale, scientifico e materiale dei medici e degli operatori sanitari locali. L’Associazione si occupa anche di offrire sponsorizzazioni per bambini bisognosi presso le scuole locali, di offrire supporto medico – oggi praticamente assente – e dotare i dispensari di impianti e attrezzature indispensabili, come i frigoriferi per conservare i vaccini. Volontari, medici e studenti italiani si alternano così nelle missioni, vivendo e lavorando in questo Paese in cui, nonostante l’estrema povertà, la gente mostra un’incredibile e contagiosa voglia di vivere, come dimostra la reazione suscitata dall’arrivo al Dispensario di Kyatiri del “Progetto Neonati Atalantini”. Il “Progetto Neonati Atalantini”, nato il 13 luglio 2010 da un’idea del presidente Antonio Percassi, è molto semplice: a tutti i neonati che vengono al mondo negli ospedali di Bergamo e provincia viene regalata la maglietta nerazzurra dell’Atalanta; in questo caso, i beneficiari di tale regalo sono stati i bambini del Dispensario “Mary Mother of the Church”, struttura sanitaria che accoglie mamme e bambini a Kyatiri, villaggio rurale situato nel Distretto di Masindi, Uganda.

In Uganda le apprezzate divise nero-azzurre sono andate letteralmente a ruba, oltre che per i neonati a Kyatiri, anche per i bimbi un po’ più grandi: la voce, infatti, si è sparsa e le mamme accorrevano anche dai villaggi vicini per avere le magliette. Il dono è diventato, così, un potente mezzo “sanitario”: ogni bimbo che veniva a chiedere la maglietta, è stato visitato e vaccinato!

Copyrights 2006-2022 – Iniziative Ascom S.p.A. – P.iva e C.F. 01430360162