“Parti sicuro”, l’Ascom dà 
una mano alle nuove imprese

“Parti sicuro”, l’Ascom dà una mano alle nuove imprese

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

Le nuove imprese del commercio, del turismo e dei servizi si preparano a decollare in tutta sicurezza tra le turbolenze del mercato, pronte ad affrontare eventuali cambi di rotta e situazioni di emergenza. L’Ascom di Bergamo promuove il servizio “Parti Sicuro” per lanciare e rendere più solide le imprese del terziario bergamasche. Il servizio è rivolto in particolare alle attività in fase di start-up, un momento sempre delicato per il buon esito di ogni iniziativa imprenditoriale. Se i numeri evidenziano una sostanziale tenuta del commercio – lo scorso settembre si è chiuso con 22.386 imprese, lo 0,71% in più rispetto al 2013 e l’1,73% in più rispetto al 2011- a preoccupare è la solidità delle imprese.
“Negli ultimi due anni 215 “nuove” imprese hanno chiuso e il dato allarmante è che stanno abbandonando il mercato anche aziende con alle spalle una storia ultradecennale – commenta Paolo Malvestiti, presidente dell’ Ascom e  della Camera di Commercio di Bergamo -. Assistiamo a un turnover altissimo dovuto in gran parte all’improvvisazione e all’inesperienza. L’entusiasmo iniziale lascia presto il posto ai problemi e alle difficoltà nel reggere il mercato e la concorrenza”.
L’Associazione risponde alla crescente fragilità delle imprese che si affacciano per la prima volta sul mercato con un servizio di consulenza e accompagnamento: “Si parte dall’idea per trasformarla in progetto, dal business-plan alla realizzazione d’impresa, dall’inaugurazione dell’attività all’affiancamento nei primi anni di vita imprenditoriale – continua Malvestiti -. Come nella migliore tradizione che accompagna dalla notte dei tempi ogni antica corporazione, ogni neo imprenditore viene affiancato da un commerciante senior, pronto a mettere in comune la sua esperienza e a insegnare sul campo i segreti e le strategie del mestiere”.
Grazie al servizio, gli aspiranti imprenditori possono beneficiare di un prezioso aiuto, oltre al supporto per il disbrigo di pratiche burocratiche e all’assistenza fiscale, amministrativa e gestionale. “Si parte da un’idea  per poi intraprendere un percorso di orientamento per la sua trasformazione in realtà – spiega Pietro Bresciani, tra i referenti di Parti Sicuro -. Ogni progetto imprenditoriale viene accompagnato da un’attenta analisi in tutti i campi, dal supporto finanziario attraverso la Cooperativa Fogalco, all’assistenza fiscale, amministrativa e gestionale. Il percorso non si limita solo all’avvio d’impresa e all’affiancamento di un imprenditore di comprovata esperienza, ma si completa anche con un servizio di coaching  anche nei primi anni di attività, per monitorare sotto ogni aspetto la salute dell’impresa e risolvere eventuali criticità”.
Tre fasi prima del decollo – La prima fase del progetto Parti Sicuro prevede la valutazione, l’analisi e l’affinamento dell’idea imprenditoriale con un primo orientamento sui principali fabbisogni e un’informazione sui bandi di finanziamento regionale, nazionale e comunitario. Il secondo step – dal progetto all’impresa – aiuta l’aspirante imprenditore ad aumentare la consapevolezza del suo progetto, attraverso un’analisi  fiscale amministrativa e gestionale che arriva a valutare il grado di informatizzazione, gli adempimenti in ambito igienico-sanitario  e di sicurezza sul lavoro, oltre ad offrire una consulenza sul lavoro, dall’ assunzione all’ amministrazione del personale.  In questa fase cruciale è fondamentale  l’affiancamento di un commerciante senior del settore per la gestione del punto vendita.  La terza fase – che porta il progetto sulla rampa di lancio e accompagna l’avvio dell’impresa – consiste nell’ assistenza nella compilazione delle pratiche, dalle autorizzazioni alle licenze,  dalla Segnalazione Certificata di Inizio Attività (Scia) alle comunicazioni obbligatorie, dall’apertura della Pec, a quella dei libri contabili, fino alla tenuta contabilità e alle dichiarazioni fiscali. Parti Sicuro si completa anche con un servizio di coaching per i neo imprenditori della durata di 3 o 5 anni con un monitoraggio annuale di tipo finanziario, amministrativo e gestionale e con la proposta di un corso di formazione annuale e con adesione facoltativa finanziato dalla Camera di Commercio al “ bando Formazione commercio” dell’azienda speciale Bergamo Sviluppo. In Parti Sicuro sono coinvolte le diverse aree di Ascom: marketing, consulenza, contabilità, politiche del lavoro, sistemi gestionali, formazione e la Cooperativa di garanzia Fogalco.
Per maggiori informazioni  035 – 4120320 , e-mail: partisicuro@ascombg.it 

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa