1

Cosa cercate? Le risposte prova a darle BergamoIncontra

Una immagine della mostra 'Davanti a Dio e davanti agli uomini'​ realizzata dal fotografo Federico Buscarino
Una immagine della mostra ‘Davanti a Dio e davanti agli uomini’​ realizzata dal fotografo Federico Buscarino

Cosa cercate? Cosa muove l’uomo nel compiere ogni sua singola azione, dalla più banale, come l’alzarsi al mattino o il mettersi il vestito preferito, alla più complessa, come il decidere di abbandonare il proprio Paese in cerca di una vita migliore? Tutte le azioni dell’uomo sono racchiuse in questa domanda: Cosa cercate? E’ questa la domanda che dà il titolo alla VIII edizione di BergamoIncontra, manifestazione culturale in programma dal 26 al 28 giugno 2015 nel cuore della città di Bergamo. Per tre giorni Sentierone e Spazio Creberg diventano il luogo dove mettere a tema il desiderio e la ricerca di significato ultimo di ogni gesto e ogni respiro. Dodici incontri in calendario, due concerti e uno spettacolo teatrale con Franco Branciaroli. La proposta dell’edizione 2015 vede la partecipazione di 27 ospiti, tra i quali: Luciano Violante, John Waters, Lucio Cassia, Giorgio Gori, Alberto Campo Baeza, Mauro Magatti, Giorgio Vittadini, Emilia Guarneri, Mons. Giulio Della Vite, Francesca Ferrandino, don Davide Pelucchi, Franco Tentorio. Accanto agli incontri quattro mostre, uno spazio dedicato ai bambini con giochi, laboratori e un campo da calcetto a 3 e una libreria. La manifestazione è promossa dall’Associazione BergamoIncontra ed è nata in collaborazione con il Comune di Bergamo; ha il patrocinio della Provincia di Bergamo, di Regione Lombardia e di Confcooperative. Ha come partner il Coordinamento dei Giovani Imprenditori, Dragon Goal e Lago. Ventisette ospiti, dodici incontri, due concerti e uno spettacolo teatrale, sono questi i numeri dell’edizione 2015.

Venerdì 26 giugno

La tre giorni si apre venerdì 26 giugno alle 17.45 con l’inaugurazione a cui prendono parte le autorità locali; prosegue alle 18.45 con l’incontro che prende il titolo dalla manifestazione: “Cosa cercate?” che vede protagonisti Luciano Violante, presidente emerito della Camera dei Deputati, e John Waters, giornalista irlandese. La giornata si chiude con un incontro sul tema dell’integrazione che prende spunto da una mostra realizzata da alcuni ragazzi dell’Università degli Studi di Bologna interrogati dal fenomeno dell’immigrazione: “La vita è l’arte dell’incontro” con Francesco Brignoli e l’insegnate Valentina Bedin. Alle 22.15 chiude la serata il concerto “Rock’n roll e desiderio di infinito” della giovane band One time.

 Sabato 27 giugno

Sport, politica, bene comune, accoglienza sono i temi della seconda giornata, che si apre alle 11 con un incontro dedicato allo sport: “Sognando Beckham” con Vittorio Bosio, presidente provinciale CSI Bergamo e Loredana Poli, assessore all’istruzione, università, formazione, sport del Comune di Bergamo.

Quattro gli incontri del pomeriggio. Alle 14 la presentazione del libro “Vive come l’erba…” di Angelo Bonaguro e della bergamasca Marta dell’Asta, che racconta la storia di otto donne rinate a se stesse e perfino fiorite dentro l’atrocità dei lager sovietici. L’incontro propone anche interviste video con due delle protagoniste del romanzo.

Alle 15 Lucio Cassia, presidente Sesaab, Carmine di Martino, docente di teoretica dell’Università degli Studi di Milano e Giogio Gori si confrontano sul tema “Società, politica e bene comune” a partire dal volantino di Comunione e Liberazione “Ripartire dal basso. Implicarsi per il bene comune” pubblicato in occasione delle ultime elezioni amministrative.

Alle 17 ospite di BergamoIncontra è l’architetto di fama internazionale Alberto Campo Baeza, professore ordinario dell’Universidad Politécnica de Madrid e membro della Real Academia de Bellas Artes de San Fernando. L’incontro ha come titolo “Cercando la bellezza”.

Il pomeriggio continua con un confronto sul tema dell’accoglienza dal titolo “La vera tolleranza è il mistero della persona”, a cui prendono parte Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione Sussidiarietà e Mauro Magatti, docente di Sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

La giornata di sabato si chiude alle 21.30 con lo spettacolo di Franco Branciaroli “Che c’è di nuovo? La notte dell’Innominato” che rientra nel cartellone di Desidera 2015.

 

Domenica 28 giugno

Giornata ricca di appuntamenti anche quella conclusiva di domenica 28 giugno. Alle 11 è in programma la presentazione dell’edizione 2015 del Meeting per l’Amicizia tra i popoli che ha come tema “Di che è mancanza questa mancanza, cuore, che a un tratto ne sei pieno?” a cui prenderà parte la presidente della Fondazione Meeting, Emilia Guarneri e Paolo Pontremolesi, direttore Commerciale Z-Lab srl e Membro Forum ICT Cdo Nazionale e Cdo Bergamo.

Nel pomeriggio, alle ore 14, Ambrogio Amati presenta il suo ultimo libro “Il Beato Paolo VI e il Santuario della Madonna del Bosco”. Insieme all’autore intervengono Mons. Giulio della Vite, segretario generale di Curia della Diocesi di Bergamo e Mons. Ettore Malnati, vicario per il laicato e la Cultura della diocesi di Trieste.

Alle 15 il prefetto di Bergamo, Francesca Ferrandino, insieme a Fabio Leoncini, C.E.O di Innowatio Spa e Walter Sabattoli, consigliere delegato del Gruppo Pinocchio intervengono sul rapporto tra lavoro e vita nell’incontro dal titolo “Lavorare e vivere”, nato in collaborazione con il Coordinamento Giovani Bergamo, che riunisce i Giovani Imprenditori di Ance, Ascom, Confartigianato e Confindustria.

Alle 17 l’incontro di presentazione della mostra “Dalla mia vita alla vostra”, sulla figura di don Luigi Giussani nel decimo anniversario della sua scomparsa. Intervengono: don Davide Pelucchi, vicario generale della Diocesi di Bergamo, Franco Tentorio, consigliere comunale del comune di Bergamo ed Emilia Guarneri. Alle 18.30 il vescovo di Bergamo, Mons. Francesco Beschi, celebra la S.Messa BergamoIncontra 2015 si chiude alle 21.30 con il concerto “Il mio cuore è la Sua musica” del pianista e compositore brasiliano Marcelo Cesena.

 

Le mostre

Sono quattro le mostre presenti lungo il Sentierone nelle tre giornate di manifestazione.

Cosa cercate? Mostra realizzata dagli organizzatori di BergamoIncontra per l’edizione 2015 che esplicita il contenuto della domanda guida della manifestazione.

Dalla mia vita alla vostra . La mostra è stata realizzata da Comunione e Liberazione in occasione del decimo anniversario della scomparsa di Don Giussani; il percorso presenta i tratti fondamentali della sua figura, con immagini e brani significativi della sua.

Davanti a Dio e davanti agli uomini. Mostra fotografica con scatti inediti del fotografo bergamasco Federico Buscarino dedicata al Protiro settentrionale di Santa Maria Maggiore e alla Cappella Colleoni. La riscoperta di due capolavori del panorama artistico bergamasco permette di gettare uno sguardo sulle età che essi riflettono: il Medioevo maturo e la sua concezione della salvezza da una parte e l’uomo al centro del cosmo dall’altra.

Tre accordi e il desiderio di verità.. Rock’n’ Roll come ricerca dell’infinito. La mostra intende dimostrare e celebrare la presenza del desiderio umano come forza trainante fondamentale della musica, utilizzando esempi di canzoni e artisti, che sono rimasti tra i più grandi interpreti moderni. Nel meglio della musica c’è qualcosa che va oltre il contenuto apparente, qualcosa di sproporzionato che si potrebbe chiamare, secondo la definizione della tristezza di San Tommaso il “desiderio di un bene assente. La mostra è stata realizzata per il Meeting per l’Amicizia tra i popoli del 2012 e curata da John Waters.

 

Orari

Gli orari della manifestazione sono:

venerdì dalle 17.30 alle 23.30

Sabato e domenica dalle 10.30 alle 23.30.

Info su www.bergamoincontra.com