Abbraccio delle Mura un anno dopo, on line tutte le foto dei partecipanti

Abbraccio delle Mura un anno dopo, on line tutte le foto dei partecipanti

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa

abbraccio delle mura - foto

Un anno fa, il 3 luglio 2016, l’Abbraccio delle Mura portava ben 11.507 persone in Città Alta per circondare con l’abbraccio più grande del mondo il monumento simbolo della città, le mura veneziane, per richiederne il riconoscimento come Patrimonio Unesco.

In quell’occasione Bergamo ottenne il suo primo Guinness World Record per aver dato vita all’abbraccio a staffetta più lungo del mondo, mentre è notizia di qualche giorno fa il riconoscimento del secondo primato per l’abbraccio di coppia più grande della storia con ben 5.730 coppie.

Un record dopo l’altro, che Turismo Bergamo celebra oggi con il lancio di un nuovo sito interamente dedicato all’Abbraccio delle Mura e agli 11.507 partecipanti (www.abbracciodellemura.it/).

L’Abbraccio delle Mura è stato un enorme gesto d’amore verso la città e il territorio, reso possibile dalla partecipazione attiva di oltre 50 Comuni che hanno condiviso da subito l’iniziativa ideata da Comune di Bergamo, Provincia di Bergamo in collaborazione con Turismo Bergamo, Pernice Comunicazione, NTNext con la sponsorizzazione di Esselunga. Tantissimi sono stati gli enti e le associazioni partecipanti, compresa l’Ascom, oltre ai 660 volontari, alle centinaia di persone nel piano della sicurezza (tra Protezione Civile, Polizia Locale e Associazioni dei Carabinieri, della Polizia e i Rangers)-

Il nuovo sito web dedicato all’Abbraccio delle Mura celebra tutte queste persone, con quella che può essere definita la “foto più lunga del mondo” per l’abbraccio più grande della storia. Accedendo al sito, l’utente troverà una mappa interattiva di Città Alta divisa in quattro settori cromatici (blu, giallo, rosso e verde), gli stessi che un anno fa delimitavano la perimetrazione dell’evento.

Cliccando sull’icona della macchina fotografica corrispondente al proprio settore, si aprirà un rullino fotografico composto dagli scatti effettuati il 3 luglio scorso. Ogni partecipante potrà sfogliare la gallery, cercarsi nelle foto e condividerla sui social.

L’intento di Turismo Bergamo è chiaro: ringraziare a uno a uno gli 11.507 partecipanti che potranno ora taggarsi nella foto più grande della storia.

Ora non resta che attendere l’esito dell’Unesco per sapere se le grandi imprese di questi anni e dei suoi cittadini hanno sortito l’esito desiderato. A giorni si saprà infatti se Bergamo otterrà il successo più grande: quello di vedere le Mura veneziane diventare Patrimonio mondiale dell’Umanità.

image_pdfEsporta in PDFimage_printStampa