Botteghe di Borgo Palazzo, Domenico Giordano è il nuovo presidente, rinnovato il direttivo

Il patròn del ristorante pizzeria "Marechiaro" alla guida per i prossimi due anni dell'associazione: "Pronto a raccogliere le istanze dei commercianti, passando in ogni negozio. Proseguirò sulla linea tracciata in questi anni da Nicola Viscardi"

Botteghe di Borgo Palazzo, Domenico Giordano è il nuovo presidente, rinnovato il direttivo

Domenico Giordano del ristorante pizzeria “Marechiaro”, dal 1985 gestito dalla famiglia in Via Borgo Palazzo all’angolo con Via Camozzi, è il nuovo presidente dell’Associazione Botteghe di Borgo Palazzo. Lo affiancheranno per i prossimi due anni Maria Grazia Voltattorni di “Parrucchiera Patrizia”, Arianna Mora di “Oxtam”, Patrizia Marchesi di “Progetto Casa Design”, Sergio Poli di “Casa della Borsa”, Andreina Facchinetti di “Gioielleria Facchinetti”, Andom Habte del ristorante “Dahlak”. Nel consiglio anche Nicola Viscardi di “Foto Ottica Skandia”, presidente fino ad oggi  delle Botteghe e già vice nel precedente mandato: “E’ giusto fare spazio ad altri, per questo ho scelto di non presentare di nuovo la mia candidatura. Sono orgoglioso e soddisfatto di quanto abbiamo fatto finora e sono certo che il nuovo direttivo lavorerà su nuovi e importanti obiettivi. Sarò a disposizione del nuovo presidente e del direttivo per un affiancamento, soprattutto in una prima fase di passaggio di consegne”.  Il neopresidente, già parte del consiglio dell’associazione guidato da Nicola Viscardi, intende proseguire sulla linea tracciata negli ultimi mandati: “Il primo grande obiettivo- spiega Domenico Giordano–  è quello di non disperdere il grande lavoro fatto in questi anni da chi mi ha preceduto, oltre che mantenere il calendario delle iniziative e manifestazioni che hanno contribuito alla vivacità dell’associazione. Nicola Viscardi ha fatto davvero un ottimo lavoro, rafforzando coesione, partecipazione e spirito di gruppo tra i commercianti del Borgo”. L’associazione conta su oltre 200 attività commerciali: una proposta diversificata, pronta ad incontrare le esigenze più diverse: “In questi due anni un sondaggio condotto tra i residenti ha evidenziato come ben l’83% degli intervistati apprezzi il tessuto commerciale del quartiere- continua Giordano-. La sfida è quella di incentivare gli acquisti sotto casa e arginare la concorrenza dei centri commerciali, mettendo in campo idee e strategie di marketing. La Borgo Card ha già contribuito a fidelizzare la clientela e sarà senz’altro uno degli strumenti su cui continueremo a puntare”. Giordano è pronto a passare di vetrina in vetrina per raccogliere esigenze e istanze dei colleghi: “Voglio presentarmi personalmente ad ogni commerciante e confrontarmi sulle prossime azioni da compiere come associazione, fissando così le aree prioritarie su cui intervenire. Solo facendo rete e guardando più in là della propria vetrina si possono ottenere risultati importanti”. Sicurezza, parcheggi e viabilità restano i temi più a cuore per i negozianti: “Individuate le criticità, lavoreremo per risolverle, portandole all’attenzione dell’amministrazione comunale”.

 

 

*Nella foto, in apertura, da sinistra: Maria Grazia Voltattorni, Arianna Mora, Patrizia Marchesi, Sergio Poli, Domenico Giordano, Nicola Viscardi, Andreina Facchinetti 

 

I commenti sono chiusi.