Bergamo, la Banca d’Italia apre le porte. Banconote senza “segreti”

Il bozzetto del liceo artistico Giacomo e Pio Manzù di Bergamo, vincitore del concorso "Inventiamo una banconota" nell'edizione 2014-15

Il bozzetto del liceo artistico Giacomo e Pio Manzù di Bergamo, vincitore del concorso “Inventiamo una banconota” nell’edizione 2014-15

La filiale di Bergamo della Banca d’Italia apre il suo Salone del pubblico ( come noto, è chiusa all’utenza retail dal 2010) con una serie di iniziative in materia di educazione finanziaria, tutela del cliente, creatività, tecnologia e sicurezza delle banconote. E’ possibile visitare la Mostra multimediale “La banconota delle idee”, che consente di conoscere le caratteristiche e i presidi anticontraffazione della nuova banconota da 50 euro, in circolazione dal 4 aprile 2017, e le moderne tecniche di stampa dei biglietti in euro. Un breve filmato illustrerà in modo originale ed accattivante il centro di elaborazioni dati della Amministrazione Centrale della Banca, in cui è custodito il cuore pulsante della difesa tecnologica dell’euro digitale. Sono, altresì, esposti i bozzetti di banconote immaginarie ideati dagli studenti che hanno preso parte alla III edizione del Premio “Inventiamo una banconota”. Con l’occasione si possono ricevere informazioni sull’edizione 2017 del Premio, dedicato al tema “Progettiamo il futuro: idee per un mondo che cambia”. La mostra rimarrà aperta al pubblico sino al 30 ottobre, con i seguenti orari: lunedì-venerdì 17.30-19.30 (su prenotazione, anche di mattina), sabato e domenica 9-12; 15-18. Per le prenotazioni: 035-3889410, 889423, 889416, bergamo.segreteria@bancaditalia.it.

I commenti sono chiusi.