Italcementi, sulla sede di Bergamo si decide l’anno prossimo

NUOVO_LOGO_ITALCEMENTINell’incontro di oggi con i sindacati «i rappresentanti di Italcementi hanno approfondito le proposte dagli stessi formulate la scorsa settimana al Mise e hanno ribadito il quadro finora esposto alle rappresentanze dei lavoratori e in sede ministeriale circa gli sviluppi attesi dall’integrazione tra HeidelbergCement e Italcementi. Confermata quindi la fiducia sulla sostanziale permanenza dell’attuale assetto industriale, mentre per quanto riguarda la sede centrale, occorrerà attendere il closing dell’operazione – previsto nella prima metà del 2016 – per avere un quadro del processo di integrazione delle strutture centrali», ha comunicato la società.

Le novità riguardano invece gli strumenti a sostegno del reddito delle persone coinvolte nell’attuale processo di ristrutturazione. «In seguito all’entrata in vigore del Jobs Act – spiega Italcementi -, non sarà più possibile garantire il prolungamento degli attuali ammortizzatori sociali oltre la scadenza del 31 gennaio 2016. L’individuazione di nuove misure sarà oggetto di un confronto con il Governo entro la fine di quest’anno».

I commenti sono chiusi.