A Romano arriva un nuovo mercato

A Romano arriva 
un nuovo mercato

A Romano di Lombardia l’appuntamento con il mercato raddoppia. Almeno per dieci mesi. Tanto dura infatti (precisamente dal prossimo primo marzo al 31 dicembre 2013) la sperimentazione di una nuova iniziativa settimanale voluta dal Comune che va ad aggiungersi ai tradizionali banchi del giovedì mattina. Il nuovo mercato sarà in viale Montecatini (zona Cappuccini) il sabato mattina, con orario di vendita dalle 7 alle 13 e prevede una concessione iniziale di 17 posteggi, che potrebbero anche essere incrementati. L’iniziativa vuole «potenziare l’offerta di servizi e incentivare le attività economiche in zona del paese dove attualmente scarseggiano», come si legge nella delibera della Giunta.
Con queste novità il Comune si pone l’obiettivo di «rivitalizzare la zona nord-ovest del paese con l’incremento dell’offerta di servizi e con ricadute positive anche sulla rete commerciale in sede fissa; incrementare la concorrenza tra le diverse forme di attività commerciali con contestuale valorizzazione dell’attività delle medie e piccole imprese; tutelare il consumatore e le persone, soprattutto anziani con limitate capacità di spostamento, che vedrebbero incrementate le opportunità di approvvigionamento tramite un servizio di prossimità con un maggiore assortimento di prodotti».
Le merceologie individuate dal Comune sono indicativamente queste: latticini e formaggi (2 banchi), frutta e verdura (2 banchi), pesce (1), rosticceria (1), dolciumi (1), abbigliamento e confezioni (3), biancheria intima (1), biancheria per la casa-merceria (1), calzature (2), casalinghi-ferramenta (1), articoli per l’igiene e la persona (1), abbigliamento bimbi (1).  Il bando è pubblicato sul sito del Comune (www. comune.romano.bg.it). La domanda deve essere redatta utilizzando lo schema allegato al bando e dovrà pervenire al protocollo generale del Comune entro le ore 12 dell’8 febbraio 2013, esclusivamente a mezzo pec. Un’apposita commissione compilerà la graduatoria per ciascun settore e specializzazione merceologica. Le graduatorie saranno compilate con il criterio dell’anzianità di iscrizione al registro delle imprese per l’attività di commercio su aree pubbliche. In considerazione della durata limitata della sperimentazione, ai concessionari che si assenteranno per tre settimane consecutive, salvo documentati motivi, sarà revocata la concessione. La concessione del posteggio per il periodo di sperimentazione non attribuisce alcun titolo di priorità in caso di istituzione del mercato definitivo e del conseguente bando di assegnazione dei posteggi. Nel corso della sperimentazione è vietata la commercializzazione del posto assegnato, fatta salva l’eventuale cessione dell’intera azienda.
Gli uffici della Fiva-Ascom di Bergamo, sono a disposizione degli associati per l’assistenza nella presentazione della domanda (via Borgo Palazzo 133, Bergamo – tel. 035 4120300).

I commenti sono chiusi.