Grande successo per la Fiera del libro a Calusco d’Adda

L'11a edizione ha suscitato entusiasmo con un'agenda fitta di incontri d’autore, laboratori e spettacoli che hanno registrato il tutto esaurito

Grande successo per la Fiera del libro a Calusco d’Adda

Otto giorni, oltre 6.000 presenze, più di 4.500 studenti delle scuole primarie e secondarie del territorio, 10 case editrici, 14 autori e oltre 50 appuntamenti letterari… questi sono i numeri dell’11a edizione della Fiera del Libro a Calusco d’Adda che si è conclusa con un bilancio positivo.

La manifestazione si è svolta al Centro Civico San Fedele di Calusco D’Adda in Viale dei Tigli (ex Chiesa San Fedele) che si è trasformato per l’occasione in un paradiso della letteratura e della cultura e un punto d’incontro tra editori, autori e piccoli e grandi amanti della lettura.

La manifestazione è promossa da Promoisola, Comune di Calusco d’Adda e Sistema Bibliotecario area sud-ovest con numerosi sponsor e collaborazioni, tra cui Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Visit Bergamo e Ascom Confcommercio Bergamo.

Soddisfati gli organizzatori che hanno registrato il tutto esaurito nei weekend dedicati ai laboratori creativi per bambini, gli spettacoli di burattini, i musical e i giochi antichi proposti dalla Compagnia del Re gnocco.

Grande successo anche per gli incontri con gli autori e gli spettacoli teatrali durante le mattinate e pomeriggi dal lunedì al venerdì.

In testa alla classifica delle vendite quest’anno si posiziona l’offerta editoriale dedicata ai bambini, mentre le vendite nel loro complesso hanno raggiunto ottimi livelli.

“Gli insegnanti e gli alunni sono entusiasti e hanno lasciato commenti molto positivi. La serata di inaugurazione con Tiziano Manzini e il suo spettacolo ‘Polenta e gregnade’ è stata apprezzata con calorosa partecipazione, così come il musical ‘La bella e la bestia 2.0’ di sabato sera”, ha spiegato Silvano Ravasio, presidente di PromoIsola.

Interesse hanno suscitato anche gli incontri con gli autori, tra cui Teresa Capezzuto, Annita Rota, Mattia Cattaneo, Massimilano Torsiglieri.

Quest’anno la programmazione è stata coraggiosa perché la sfida era quella di riservare uno spazio importante agli autori della bergamasca e non proporre nomi di autori big televisivi, e la scelta è stata apprezzata dal pubblico.

Contemporaneamente tutti gli amanti della letteratura hanno avuto la possibilità di conoscere le nuove proposte delle case editrici Burgo, Mondadori, Rizzoli, Einaudi, Bolis Edizion, Grafica&Arte, della librerie Buonastampa e Terzo Mondo, della Legatoria Lanfranchi e dell’Associazione PromoIsola.

Tra gli appuntamenti che hanno lasciato il segno anche il primo ‘Premio Eccellenze Enogastronomiche Emanuele Prati’, in collaborazione con Camera di Commercio Bergamo e Ascom Bergamo, che è stato consegnato agli agricoltori Bruno Bonzi e Giulio Panzeri entrambi di Carvico, Gilberto Tironi di Brembate, a Giuseppe Pennati del Mulino di Medolago e Engim Lombardia-Corso Operatori agricoli per il miglioramento delle sementi di Valbrembo.

Per la 12a edizione della Fiera del Libro gli organizzatori stanno già progettando il tema principale e lo spazio da dedicare agli autori e i libri, mentre si elaborano le idee sugli spettacoli per piccoli e grandi.

La premiazione del primo ‘Premio Eccellenze Enogastronomiche Emanuele Prati’

 

 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.