Confcommercio Professioni Bergamo: “Aspettiamo gli aiuti promessi dal Governo”

Il Gruppo si prepara a sbarcare anche sull'App #Compravicino

Confcommercio Professioni Bergamo: “Aspettiamo gli aiuti promessi dal Governo”

Matteo Mongelli

I lavoratori autonomi e titolari di Partita Iva non nascondono il timore per una nuova stretta da parte di Governo e Regione: “Sicuramente temiamo un nuovo lockdown ma al momento fortunatamente non è contemplato nel nuovo DPCM- spiega Matteo Mongelli, presidente di Confcommercio Professioni Bergamo-. Qualche aiuto al lavoro autonomo è stato pubblicamente promesso, sicuramente ce n’è bisogno. In questo momento di difficoltà noi professionisti dobbiamo rimboccarci le maniche e prepararci a quando saremo chiamati a fare gli straordinari. Quando il mercato ripartirà ci sarà bisogno della nostra preparazione per affiancare le aziende nel momento della ripartenza. Noi bergamaschi siamo portati al lavoro e ai sacrifici”.
Non resta che attendere gli aggiornamenti normativi e continuare a mantenere alta l’attenzione sul fronte sicurezza e distanziamento sociale per scongiurare nuove chiusure: “Come Gruppo Confcommercio Professioni Bergamo in questo momento, grazie alla newsletter Ascom, abbiamo l’obiettivo di informare nel migliore dei modi gli associati di tutte le novità che arrivano da decreti e ordinanze, oltre ad aggiornare sulle opportunità messe a disposizione attraverso bandi e finanziamenti”. Il Gruppo inoltre punta a promuovere le attività di ogni impresa interessata, attraverso l’App #Compravicino: “Apriremo all’interno dell’App CompraVicino anche una sezione dedicata ai professionisti che farà da vera e propria vetrina dove l’utente troverà nostre informazioni e servizi. In un momento come questo sono l’unione e la competenza che fanno la forza”

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.