I fioristi dicono no alla vendita abusiva di fiori

E diffondono una locandina con lo slogan: "Compra i fiori in negozio”

I fioristi dicono no alla vendita abusiva di fiori

I fioristi dicono no alla vendita abusiva di fiori e diffondono una locandina con lo slogan: “Compra i fiori in negozio” con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica contro l’abusivismo.
Il presidente del Gruppo Fioristi Ascom Bergamo, Adriano Vacchelli, ha inviato una lettera al sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, evidenziando il problema, in particolare per quanto riguarda la Festa della donna e della mamma, dove si moltiplica il problema.

“È un fenomeno che si acuisce ogni anno ed oggi, a causa delle difficoltà e del perdurare della crisi, la nostra categoria è in grave difficoltà e tanti piccoli negozi, che illuminano i centri storici, sono costretti a chiudere. Certamente chi vende abusivamente fiori in strada è vittima e colpevole involontario del racket, ma la conseguenza di questa illegalità ricade su tutti perché non si parla solo di sfruttamento ma anche di evasione di imposte e tasse”, afferma Vacchelli.

“Di fronte a questo fenomeno ci sentiamo impotenti e chiediamo con forza il vostro aiuto e il vostro intervento. La legge impone alle Forze di Polizia controlli, applicazione di sanzioni e il ritiro immediato della merce, per questo ci rivolgiamo a Voi chiedendo la vostra cooperazione nel contrastare il problema. È nostro desiderio continuare a impegnarci per ostacolare il fenomeno. Per questo negli anni scorsi abbiamo ideato una campagna di sensibilizzazione che riproponiamo anche quest’anno”, aggiunge il presidente della categoria.

Qui per scaricare la locandina

Compra fiori in negozio 2019 campagna fioristi

Un commento a "I fioristi dicono no alla vendita abusiva di fiori"

  1. Sabrina  6 Marzo 2019 alle 18:49

    Qui nei piccoli paesi invece passano con furgoncini carichi di tutto dai fiori alle piante vendendo a prezzi irrisori talvolta a meno di quanto paghiamo al grossista e nessuno dice niente ….suonano casa per casa e così noi piccoli negozi non riusciamo più nemmeno a sbarcare il lunario

    Rispondi

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.