“Spring Agora”, scelta Bergamo per l’edizione 2016

A maggio la città sarà invasa da 1.500 studenti europei

Spring AgoraLa notizia è arrivata direttamente da Gijón, in Spagna, dove dal 31 marzo al 5 aprile scorsi s’è tenuta la Spring Agora 2015: sarà Bergamo ad ospitare la Spring Agora 2016, il più grande evento che coinvolge gli studenti universitari europei. Il prossimo maggio, la città sarà invasa da circa 1.500 studenti per una settimana di incontri, workshop e momenti di svago. Ad organizzare l’evento sarà la sede bergamasca del “Forum degli Studenti Europei” in collaborazione col Comune e con il contributo dell’ Università, della Fondazione per la Comunità Bergamasca e dell’Ente Fiera Promoberg. “Sarà un grande passo ed una notevole sfida – evidenzia sul suo sito l’Aegee Bergamo – per una città come la nostra, non del tutto attrezzata per accogliere un evento di queste dimensioni”. L’Aegee è una organizzazione studentesca che promuove la cooperazione, la comunicazione e l’integrazione nell’ambiente accademico europeo. E’ un’associazione non governativa, politicamente indipendente e senza scopo di lucro aperta a studenti e giovani lavoratori di qualsiasi facoltà e disciplina.

A Bergamo la sede si trova negli spazi al Polaresco. I membri hanno la possibilità di partecipare ogni anno a decine di esperienze multiculturali organizzate in tutta Europa con l’appoggio delle più prestigiose Università Europee e di gestirle in prima persona applicando concetti di gestione strategica, marketing, comunicazione, economia e gestione delle risorse umane, arricchendo così il proprio cv con un’esperienza riconosciuta dalle aziende. Ma soprattutto Aegee significa vacanze e divertimento a basso costo, imparare facilmente le lingue straniere, significa conoscere ragazze e ragazzi da tutta Europa semplicemente aprendosi con un sorriso alle altre culture. In tutti questi anni Aegee-Bergamo ha permesso a migliaia di giovani di: visitare tutta Europa a costi contenuti, parlare ed imparare le lingue straniere, fare nuovi amici provenienti da tutta Europa, organizzare eventi internazionali, divertirsi con feste, attività sportive, ludiche e culturali e crescere come persone e come professionisti.

I commenti sono chiusi.