Grande interesse per la fatturazione elettronica: Tutto esaurito al primo incontro Ascom

Il “tour” della e-fattura è cominciato con il primo dei nove appuntamenti

Grande interesse per la fatturazione elettronica: Tutto esaurito al primo incontro Ascom

Più di 400 imprenditori hanno partecipato al primo dei nove incontri di Ascom dedicati alla fatturazione elettronica che dal 1 gennaio 2019 diventerà obbligatoria.

Il “tour” di Ascom è cominciato ieri, martedì 16 ottobre, all’Auditorium Casa del Giovane a Bergamo dove piccoli e grandi imprenditori hanno acquisito gli strumenti fondamentali per effettuare la fatturazione elettronica.

Il presidente Ascom, Giovanni Zambonelli, nel suo discorso introduttivo ha dichiarato di fronte alla platea gremita di gente che “è nostro dovere aiutare i nostri associati affinché questo nuovo obbligo sia meno traumatico. Il direttore Ascom, Oscar Fusini, con il suo staff ha creato una task force affinché tutti possano essere aiutati e supportati in questa iniziativa. L’associazione è completamente a vostra disposizione in modo tale che questo nuovo adempimento sia il meno costoso e il meno traumatico possibile”.

Sull’impegno di Ascom ad aiutare tutti gli imprenditori a compiere il passaggio dalla fattura analogica a quella elettronica con facilità, il direttore dell’associazione, Oscar Fusini, ha evidenziato che “il nostro desiderio, non appena gli strumenti saranno pronti, è di dare a tutti una mano a capire in maniera molto semplice come può essere emessa una fattura elettronica. La nostra idea è non lasciare indietro nessuno”.

Come ha spiegato Fusini, “il passaggio sembrerebbe banale ma non è così. Passare da una fattura emessa via carta, a una che va emessa in digitale e deve essere spedita attraverso un canale digitale sicuramente impatterà sui costi e impatterà soprattutto sui tempi di emissione della fattura. Questo in prima fase sarà un momento completo. Ecco perché non possiamo lasciar correre la situazione e aspettare la proroga, che noi insieme a RetImpresa Italia chiederemo. Il problema è che negli ultimi anni le proroghe arrivano due giorni prima della scadenza e questo crea disagi”.

Riguardo il ruolo della fatturazione elettronica come strumento di lotta all’evasione fiscale, il direttore Ascom ha dichiarato che che non è affatto un possibile strumento di contrasto all’evasione dato che oggi l’amministrazione pubblica ha tutti gli elementi e tutte le possibilità di fare i controlli senza aver bisogno dell’ennesimo strumento che e’ il controllo di tutte le fatture emesse.
Inoltre, il direttore Ascom, Fusini, ha sottolineato che sembra assolutamente paradossale che l’Italia con il suo tessuto di piccole e medie imprese, peraltro un po’ in ritardo nell’accesso al digitale, sia il primo paese in Europa a partire con l’obbligo della fatturazione elettronica.

L’imprenditore Daniele Breda che ha partecipato al primo appuntamento Ascom, ha espresso le sua perplessità riguardo la procedura dell’emissione della fatturazione elettronica. “Mi auguro che sia facile perché se è troppo complessa ci stravolge tutti. Se la fatturazione elettronica è stata inventata per facilitarci la vita ben venga, se è molto complicata sarà l’ennesimo problema burocratico e gestionale”, ha detto Breda che insieme al fratello gestisce un’azienda storica di Albano Sant’Alessandro vendendo e riparando attrezzatura da bar. Riguardo la necessità degli incontri per tutte le novità della fatturazione elettronica, il giovane imprenditore ha sottolineato che “era giusto venire a documentarmi su questa innovazione. Le fatture saranno più controllate quindi in teoria ci saranno meno margini d’errore e quindi dovrebbe andare tutto al meglio”.

Dopo la prima tappa i prossimi incontri sulla fatturazione elettronica proseguiranno fino a tutto novembre con partecipazione libera, previo accreditamento, per tutti gli imprenditori del terziario associati e non secondo il seguente calendario:

Calendario Incontri Fatturazione elettronica ottobre – novembre 2018:
22 ottobre Treviglio Auditorium Centro Civico – Via Largo Marinai d’Italia
30 ottobre Zogno Oratorio San Giovanni Bosco – Via 11 febbraio , 11
5 novembre Albino Auditorium Mario e Benvenuto Cuminetti – Via Aldo Moro 2/4
12 novembre Trescore B. Oratorio San Giovanni – Via Locatelli 108
14 novembre Sarnico Auditorium comunale – via Roma 54
19 novembre Romano L. Sala Muratori – Via Rubini, 19
21 novembre Osio Sotto Delegazione Ascom – Piazzetta Don Gandossi, 1
26 novembre Clusone Delegazione Ascom – Via San Vincenzo de Paoli 18/20
Gli incontri prendono inizio alle ore 20.45 e vedono la presenza dei vertici dell’associazione, dei funzionari e dei responsabili delle sedi territoriali.
Per ulteriori informazioni: www.ascombg.it, 035.4120304, soci@ascombg.it

LA SCADENZA DEL 1 GENNAIO – COSA FARE
Entro il 1 gennaio 2019 tutti gli imprenditori devono scegliere un programma di fatturazione in formato xml o aggiornare il programma già in possesso, dotarsi di una firma elettronica, pensare alla modalità di ricezione delle fatture (pec o codice destinatario), integrare l’anagrafico dei proprio clienti con l’indirizzo telematico preventivamente richiesto, dotarsi dei codici personali per l’accesso alla propria area riservata, aggiornare la propria area riservata indicando il proprio indirizzo telematico, creare il proprio QR-code, dotarsi di un programma di trasformazione dei file xml in pdf (per la lettura facilitata), sottoscrivere un contratto con un operatore certificato per affidare la conservazione sostitutiva dei documenti.

 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.