Iniziano i lavori all’ex gasometro
a fine autunno il parcheggio

Nell'area alla Malpensata, dismessa da 40 anni, è prevista la realizzazione di quasi 300 posteggi

Iniziano i lavori all’ex gasometro<br>a fine autunno il parcheggio

Svolta per il nuovo parcheggio alla Malpensata all’ex gasometro. Nell’area, dismessa da decenni a due passi dalla stazione ferroviaria e dal centro cittadino, sono iniziati oggi i lavori di bonifica, che si ultimeranno entro fine mese e in autunno si prevede la realizzazione dell’area parking per quasi 300 auto. Il Comune di Bergamo e Inps, proprietaria dell’area, hanno finalmente sottoscritto una convenzione – della durata di nove anni a partire dalle opere di collaudo per la realizzazione del parcheggio a raso previsto nell’area – che concede lo spazio all’Amministrazione di Bergamo e ad ATB, che si occuperà nelle prossime settimane della progettazione esecutiva e della realizzazione del parcheggio.
Nella giornata di oggi sono iniziate le operazioni di smaltimento dei rifiuti individuati nel terreno dell’ex gasometro da parte di INPS, lavori che termineranno entro la fine di aprile. Nel frattempo ATB ha avviato il bando per la progettazione esecutiva del parcheggio da 298 posti a raso che verrà realizzato entro l’autunno 2018, come previsto e annunciato nei mesi scorsi dalla Giunta del Comune di Bergamo.
Grossa novità per quello che riguarda la mobilità dell’area: il Comune di Bergamo e ATB hanno deciso di realizzare una rotatoria in concomitanza con l’ingresso del parcheggio, un’opera pubblica che andrà rimodulare gli impianti semaforici tenendo conto dei flussi pedonali, tra le vie Carnovali, Gavazzeni, don Bosco, mettendo in sicurezza ed efficienza un incrocio fondamentale nel quartiere della Malpensata. L’intervento sarà realizzato durante l’estate, nel periodo in cui le scuole sono chiuse e vi sono meno veicoli sulle strade cittadine.
Prosegue così il lavoro che porterà il Comune di Bergamo a riattivare una delle zone “buie” della città, inutilizzata e inagibile da quasi 40 anni. Dopo la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra Inps e Comune di Bergamo nell’estate 2016, lo scorso anno è arrivato l’impegno da parte di INPS alla concessione al Comune perché potesse realizzarne un parcheggio e alla messa in sicurezza della zona. Da qui ha preso avvio il Piano di Caratterizzazione per l’individuazione e lo smaltimento dei rifiuti presenti nel terreno, mentre l’Amministrazione cittadina ha affidato ad ATB la progettazione e la realizzazione del parcheggio. Ora la svolta con la firma della definitiva concessione dell’area, che passa dopo decenni nella disponibilità del Comune di Bergamo.

Un commento a "Iniziano i lavori all’ex gasometro
a fine autunno il parcheggio
"

  1. Michele G.  6 aprile 2018 alle 10:20

    dunque, se la matematica non è un’opinione il totale fa:
    400 posti liberi alla malpensata adesso
    100 posti a pagamento alla malpenssata e 300 posti a pagamento all’ex gasometro dopo…. Complimenti!!!!!
    e di dipendenti che lavorano dove se la “metteranno” l’auto?
    a 50 euro al mese? a 600 euro l’anno?
    in più mi risulta che si stanno studiando nuove strisce gialle per i residenti in città….
    a me questa politica della mobilità proprio non piace….
    Signori, Bergamo soffre, annaspa, si sta imbruttendo e il malumore tra commercianti e clienti sta aumentando…..
    non è un bel segnale….

    Rispondi

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.