San Valentino, si festeggia tra fiori, cuori, biscotti e menù a tema

La ricorrenza cade dopo le ferie e il ponte di Carnevale, ma non si rinuncia a un piccolo pensiero. Menù più light nei ristoranti per il primo giorno di Quaresima, si sfornano biscotti e torte nelle panetterie e i fioristi mettono a punto composizioni originali. Il sogno? Un regalo in gioielleria

San Valentino, si festeggia tra fiori, cuori, biscotti e menù a tema

Entra nel vivo  la caccia al regalo per San Valentino. Oggi si concentrano gli acquisti  last second e si sceglie in fretta e furia tra i menù dei ristoranti per una cena romantica. Se non si usa più prenotare composizioni in anticipo, i fioristi hanno oggi davanti un’intensa giornata di lavoro: “Il classico mazzo di fiori la fà da padrone, ma non mancano idee diverse per proporre la canonica rosa rossa, dalle minicomposizioni ai cestini, dai fiori in scatole di latta e vetro, all’uso di materiali bio e terracotta- commenta Adriano Vacchelli, presidente del Gruppo Fioristi Ascom -. Il budget va dai 15 ai 25 euro”.
Nei ristoranti la cena a lume di candela resta un appuntamento tradizionale duro a tramontare: trattorie e pizzerie per i più giovani, locali più blasonati per gli over 30. “Le prenotazioni non mancano, anche se la sensazione è che si spalmino sull’intera settimana. Qualcuno ha anticipato la festa lo scorso week-end, altri rinvieranno a questo fine settimana- commenta Petronilla Frosio, presidente del Gruppo Ristoratori Ascom-. Quest’anno San Valentino cade nel primo giorno di Quaresima e non mancheranno menù più light. Spazio alla fantasia per allestimenti rosso-cuore e per dolci e mise en place a tema”.
Vanno alla grande i piccoli pensieri, sfornati dalle panetterie che affiancano una proposta di pasticceria: “Per San Valentino si sforna con ancora più amore – commenta con un sorriso il presidente dei panificatori Aspan Massimo Ferrandi- . Si va dal pane a forma di cuore, a quelli con iscritta la classica freccia di Cupido ai dolci con messaggi d’amore, dalle torte ai biscotti glassati con tante frasi per far breccia nel cuore. Sarà la crisi, ma i dolcetti vanno a ruba: la spesa va dai 2 ai 10 euro, un piccolo budget per onorare la festa senza strafare”.
C’è anche chi stupisce con un gioiello o un regalo importante per rendere indimenticabile San Valentino: “La sensazione è che gli acquisti però quest’anno siano ridotti al lumicino- commenta il presidente del Gruppo Gioiellieri e Antiquari Alessandro Riva-. Il ponte di Carnevale non incentiva acquisti, specialmente importanti e la città, complice la chiusura delle scuole, si è svuotata per il fine settimana”.
La giornata di San Valentino interessa a Bergamo 2.134 imprese (Dati Ascom, Dicembre 2017), di cui 346 in città. Sono coinvolti nella festa dei fidanzati 1.285 ristoratori (di cui 213 in città), 296 fioristi (di cui 37 in città), 368 panettieri (di cui 44 in città), 185 gioielleri e orefici (di cui 52 in città).

I commenti sono chiusi.