Al via il bando Mise per la digitalizzazione delle Pmi

Voucher fino a 10mila euro per le imprese. Le domande fino al 9 febbraio. In Ascom a disposizione un nuovo servizio di consulenza ad hoc

Al via il bando Mise per la digitalizzazione delle Pmi

Dal Ministero dello Sviluppo Economico arriva un bando di finanziamento a fondo perduto per la digitalizzazione delle imprese del commercio e del turismo.  Grazie al Bando Mise, le micro, piccole e medie imprese possono fruire di un voucher di importo fino a 10mila euro per interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico. Il voucher può essere richiesto per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che aiutino a modernizzare l’organizzazione aziendale attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici e di forme di flessibilità del lavoro, a sviluppare soluzioni di e-commerce e a fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare. È  anche finanziata la formazione qualificata del personale nel campo della tecnologia dell’informazione e della comunicazione, ICT – Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher, nella percentuale massima del 50 per cento del totale delle spese ammissibili. La presentazione della domanda, attraverso un servizio messo a disposizione ai nostri associati a tariffe convenzionate, è prevista dal 15 gennaio al 9 febbraio.  Chi è interessato, per avere informazioni e assistenza sia per la predisposizione e l’inoltro della documentazione che per la rendicontazione delle spese sostenute, una volta concluso l’intervento eventualmente finanziato, può contattare Giorgio Puppi dell’area Innovazione e Digitalizzazione allo 035/4120123 (giorgio.puppi@ascombg.it) o Matteo Milesi dell’area Credito Agevolato della Fogalco allo 035/4120210 (matteo.milesi@ascombg.it).
I tempi sono stretti, gli interessati devono dunque attivarsi rapidamente.

 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.