“Mut”, il mondo dell’alpeggio è sceso in riva al lago

A Sarnico fino a domenica 7 maggio la mostra fotografica all'aperto dedicata a pastori, casari e vita in montagna. Anche l'Ascom la sostiene

Sarnico - Mut mostra fotografica (1)

Sarnico - Mut mostra fotografica (2)I paesaggi, i volti, i gesti della vita in montagna scendono in riva al lago con la mostra fotografica “Mut – Civiltà dell’alpeggio”, 40 pannelli “en plein air” sul lungolago di Sarnico che raccontano una pratica storica delle Orobie bergamasche e gettano un ponte con la realtà economica e sociale di oggi.

Le immagini, del fotografo Marco Mazzoleni, resteranno esposte fino a domenica 7 maggio e si intrecceranno con “Un lago diVino”, la consolidata manifestazione che torna sabato 6 e domenica 7 ed ospita nelle piazze della cittadina una quarantina di cantine del territorio, insieme a laboratori, degustazioni guidate, intrattenimento per i bambini e concerti.

La mostra è l’occasione per far conoscere il mondo dell’alpeggio, prezioso patrimonio di biodiversità, natura e ambiente da cui discende una parte importante della tradizione casearia che fa grande Bergamo. Tra i sostenitori c’è anche l’Ascom di Bergamo, insieme con Camera di Commercio e Coldiretti. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Sarnico, della rivista Orobie, di East Lombardy e dell’associazione DeCibo.

L'inaugurazione della mostra. Da sinistra, il fotografo Marco Mazzoleni, il consigliere con delega alla Cultura del Comune di Sarnico Marina Brignoli, il sindaco Giorgio Bertazzoli, il direttore dell'Ascom Oscar Fusini e l'assessore al al Turismo e Commercio Lorenzo Bellini

L’inaugurazione della mostra. Da sinistra, il fotografo Marco Mazzoleni, il consigliere con delega alla Cultura del Comune di Sarnico Marina Brignoli, il sindaco Giorgio Bertazzoli, il direttore dell’Ascom Oscar Fusini e l’assessore al al Turismo e Commercio Lorenzo Bellini

 

I commenti sono chiusi.