Domenica la Sarnico Lovere Run, oltre 4mila i runner attesi al via

Partenza slrunLovere e Sarnico sono pronte ad essere prese d’assalto dai runners e dagli appassionati della corsa. Torna domenica 23 aprile la Sarnico Lovere Run, la gara del lago d’Iseo più attesa. 4mila i pettorali assegnati per un nuovo record d’iscritti che confermano la corsa sebina come una delle principali e più partecipate gare italiane. La competizione, di richiamo internazionale, si snoda su un circuito di 25 km e 250 metri lungo la sponda bergamasca del Lago d’Iseo. Dal lungolago di Sarnico, si attraversano Predore, Tavernola e Riva di Solto, per poi entrare a Castro e di qui raggiungere il villaggio al Porto Turistico di Lovere dove è previsto l’arrivo.
Al via è confermata la presenza di numerosi top runners tra cui l’austriaca Caroline Cherono, vincitrice di due edizioni della Sarnico Lovere Run e detentrice del record femminile sul percorso  (1:26:54) realizzato nel 2015 e Samuel Ndungu Mwangi e Josphat Kiprotich Tuei, tra i favoriti della vigilia nella gara maschile. Ma saranno in tantissimi, provenienti da tutta italia, gli atleti a contendersi il podio.

Il programma prevede alle 8 il ritrovo dei partecipanti sul lungolago di Sarnico Carso; alle 9.30 la partenza della gara competitiva e intorno alle 11 le premiazioni.

Tutto pronto anche per la non competitiva di 6 chilometri ‘Riva di Solto-Lovere’ che conta già 800 iscritti e che partirà, come di tradizione, la mattina alle 9 dal lungo lago di Riva di Solto (sarà ancora possibile iscriversi sabato 22 aprile a partire dalle ore 10 al Villaggio del Porto Turistico di Lovere negli stand Slrun); e per la gara junior dedicata ai bambini in programma sabato dalle 14 allo Stadio comunale di Sarnico con la regia del grande campione Gianni Poli.
Massiccio lo sforzo organizzativo messo in campo con 300 volontari impegnati su partenza, arrivo e ristori sul percorso a cui vanno aggiunti un centinaio di addetti tra Protezione Civile e Forze dell’Ordine. Da sottolineare è l’aspetto sociale, oltre a quello sportivo, della manifestazione. Come avviene da sei edizioni, la Sarnico Lovere Run sostiene l’Associazione Angelman, onlus del Lago d’Iseo che raccoglie fondi per sostenere la ricerca sulla Sindrome di Angelman. I corridori della non competitiva correranno per la onlus bergamasca con una esclusiva maglietta dedicata che verrà consegnata a tutti i partecipanti. Il villaggio Slrun sarà aperto da sabato 22 aprile a partire dalle 10 per il ritiro pettorali. Il percorso della gara competitiva lungo la SP 469 sarà completamente chiuso al traffico.  Per maggiori informazioni: www.sarnicolovere.it

 

 

 

I commenti sono chiusi.