Bergamo, l’Agenzia delle Entrate apre la “Stanza del Cambia Verso”. “Migliora il rapporto fisco-contribuenti”

agenzia entrate 1Nell’evoluzione di un progetto di implementazione e comunicazione interna alla Direzione Provinciale di Bergamo dell’Agenzia delle Entrate, , denominato “Cambia verso, si può…”, nei giorni scorsi è stata varata una nuova iniziativa pilota che avvicinerà ancor di più l’Agenzia al contribuente di Bergamo e provincia, anche nell’Ufficio che per antonomasia è il cuore dell’attività investigativa e accertativa, l’Ufficio Controlli, in Viale Giovanni XXIII. In questo Ufficio, infatti, è stata creata una struttura organizzata a prestare assistenza al contribuente nonché a gestire l’intero processo di lavorazione delle comunicazioni di compliance (che attengono il controllo più sostanziale), a partire dal primo contatto con il contribuente, sino alla valutazione di congruità. In questa ottica, martedì 7 marzo, sono state inaugurate e aperte – alla presenza del direttore regionale della Lombardia, Giovanna Alessio, e del direttore provinciale, Antonino Lucido, “Le Stanze del Cambia Verso”, cioè delle workroom dove il contribuente viene assistito non solo nella prima fase di approccio con l’Ufficio Controlli, ma anche in seguito, quando dalla prima accoglienza il contribuente viene “accompagnato” dai funzionari che si occuperanno dell’effettiva lavorazione della sua posizione fiscale, onde permettere al cittadino stesso, nel caso di vera irregolarità, la chiusura con il ravvedimento operoso.

La struttura dedicata del Cambia Verso – Controlli è caratterizzata da un ufficio front office affiancata da una “struttura” di lavorazione in back office. Nel corso del 2016, la Direzione provinciale di Bergamo, in sintonia con la Direzione regionale della Lombardia, si era già impegnata fortemente nella promozione e nella diffusione del progetto “Cambia Verso”, una forma innovativa di comunicazione tra Amministrazione Finanziaria e contribuente finalizzata a stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari e l’emersione spontanea delle basi imponibili. Per facilitare il dialogo e la comprensione tra il Fisco e i cittadini della realtà bergamasca, la Direzione provinciale si è già fatta promotrice di un Piano straordinario di collaborazione con professionisti e associazioni, attraverso la firma dispecifici Protocolli d’Intesa denominati “Patto d’onore”, dove l’Agenzia si impegna pubblicamente a un fare preventivo-collaborativo e di aperto dialogo. Nel dettaglio, sono stati già siglati, ad oggi, 21 Protocolli d’Intesa “Patti d’onore” con Ordini professionali, Consiglio Notarile, Associazioni di categorie, Sindacati e CAF della provincia di Bergamo.

 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.